iPhone 16 Pro: soluzione lens flare e nuove ottiche previste per una migliore qualità fotografica

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it iPhone 15 pro max

Per anni, gli utenti iPhone hanno dovuto accettare la presenza di artefatti visivi come punti verdi nei video notturni e un intenso effetto lens flare, o “riflesso lente”,  nelle foto, molto più marcato rispetto ad altri smartphone di punta come il Sony Xperia 1 V o il Vivo X100 Pro. Questi ultimi, grazie a un rivestimento T* di Zeiss, riescono a minimizzare tali distorsioni ottiche. Tuttavia, con i modelli iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max, Apple ha iniziato a combattere il cosiddetto “Flaregate”, ottenendo risultati alterni come evidenziato da Danny Winget in un video comparativo con l’iPhone 14.

Fonti del forum Naver, che a loro volta citano informatori nella catena di fornitura di Apple, rivelano che l’azienda sta testando una nuova ottica per i futuri modelli iPhone Pro, che potrebbero essere denominati iPhone 16 Pro o iPhone 16 Pro Max. Queste nuove lenti, con miglioramenti nel rivestimento, mirano a ridurre significativamente i problemi di lens flare elevando la qualità delle immagini catturate.

Un futuro promettente per la fotografia su iPhone

Nonostante non sia ancora confermata la produzione di massa di questa nuova ottica, le aspettative per i prossimi iPhone Pro includono schermi OLED più grandi, rispettivamente di 6,3 e 6,9 pollici. Entrambi i modelli saranno leggermente più pesanti dei loro predecessori, pur mantenendo lo stesso spessore​.  Previsto inoltre un innovativo pulsante di scatto per migliorare l’usabilità fotografica, e avanzamenti nei sensori e nelle opzioni di zoom. Tra queste, spiccano una fotocamera ultra grandangolare da 48 MP e un obiettivo con zoom ottico 5x, già presenti sull’iPhone 15 Pro Max ma previsti anche per il più compatto iPhone 16 Pro. Sono inoltre emerse conferme riguardo l’introduzione di batterie più capienti in tre dei quattro modelli della serie iPhone 16.

Il cuore pulsante sarà il nuovo chip A18 Pro, progettato per una migliore performance in intelligenza artificiale, con una dimensione del die aumentata che permetterà una maggiore integrazione di transistors e componenti specifici per l’AI​.In aggiunta, il supporto per il Wi-Fi 7 prometterà velocità di trasmissione dati superiori e una riduzione della latenza, ideale per gli accessori smart e per dispositivi come gli occhiali AR​.

L’introduzione di queste innovazioni potrebbe rafforzare la posizione di Apple nel competitivo mercato degli smartphone di alta gamma, rispondendo alle crescenti esigenze dei consumatori per una qualità fotografica sempre più elevata. Resta da vedere se le promesse di questi miglioramenti tecnologici si tradurranno in un vantaggio tangibile per gli utenti e in un ulteriore successo commerciale per la serie Pro di iPhone.