Bambino rimane intrappolato in una Tesla con la batteria scarica: salvato dai Vigili del Fuoco

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Tesla Model Y

Una bambina di 20 mesi è stata salvata dopo essere rimasta intrappolata in una Tesla Model Y a Scottsdale, Arizona, USA, dove le temperature questa settimana hanno superato i 40 gradi Celsius. L’incidente è avvenuto a causa della morte della batteria a 12 volt dell’auto, come riportato da Arizona’s Family.

La bambina è stata liberata in sicurezza dopo che i Vigili del Fuoco hanno usato un’ascia per rompere un finestrino. L’incidente solleva preoccupazioni sulla mancanza di un metodo semplice per aprire l’auto dall’esterno quando la batteria a 12 volt, che alimenta serrature e finestre, si scarica.

Renee Sanchez, proprietaria dell’auto, stava portando la nipote allo zoo. Dopo aver caricato la bambina nella Model Y e chiuso la porta, non è riuscita più ad aprirla:

La chiave dell’auto non funzionava, così ho subito chiamato i soccorsi.

Meccanismi di apertura manuale all’interno del veicolo

All’interno di una Model Y è possibile aprire le porte manualmente in caso di mancanza di alimentazione: c’è una leva per aprire la porta anteriore e un cavo per aprire quella posteriore. Tuttavia, queste opzioni non erano utilizzabili dalla bambina, che era assicurata nel seggiolino mentre Sanchez era bloccata fuori dall’auto. È possibile riavviare una Tesla con la batteria scarica, ma il processo può essere complesso.

All’inizio di questa settimana, Arizona’s Family ha riportato un altro caso di una donna intrappolata nella sua Model Y, che è riuscita a uscire una volta scoperto il meccanismo di apertura manuale. L’anno scorso, un guidatore dell’Arizona ha riferito di essere rimasto intrappolato nella sua Model Y in una giornata calda ed è stato aiutato a uscire dalla sorella.