I telescopi della NASA iniziano il 2024 con una doppia esplosione stellare

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it NASA 2024 doppia esplosione stellare

Gli inizi dell’anno sono stati segnati da una spettacolare scoperta astrale grazie ai telescopi della NASA. Due straordinarie esplosioni stellari hanno illuminato l’universo, lasciando dietro di sé un panorama celeste incredibilmente colorato e vivace. Questo fenomeno è stato osservato nella regione della supernova 30 Doradus B, situata a circa 160.000 anni luce dalla Terra, all’interno della Grande Nube di Magellano. Questa piccola galassia satellite della Via Lattea è un ambiente cosmico affascinante, caratterizzato da nubi oscure di gas, stelle giovani, onde d’urto ad alta energia e gas fortemente surriscaldato.

Il recente ritratto di 30 Doradus B, pubblicato su The Astronomical Journal, è il frutto di un progetto di ricerca condotto da un team internazionale di astronomi, guidato da Wei-An Chen dell’Università Nazionale di Taiwan a Taipei. Quest’immagine straordinaria è stata creata attraverso la combinazione di diversi dati: i raggi X provenienti dall’Osservatorio Chandra della NASA, i dati ottici del telescopio Blanco da 4 metri in Cile, le informazioni a infrarossi del telescopio spaziale Spitzer della NASA, e i dati ottici del telescopio spaziale Hubble di NASA e Agenzia Spaziale Europea.

NASA 2024 doppia esplosione stellare
©NASA

Il ritratto di 30 Doradus B

Al centro dell’immagine spicca una pulsar, circondata da brillanti raggi X, che sono verosimilmente i residui di una supernova, nata dal collasso di una stella massiccia circa 5.000 anni fa. Inoltre, è visibile un tenue guscio di raggi X che si estende per ben 130 anni luce, dimensione che suggerisce un’origine diversa, probabilmente un’altra supernova esplosa più di 5.000 anni fa. Questa scoperta è di fondamentale importanza per gli astronomi, poiché offre nuove prospettive per comprendere la vita e la morte delle stelle massicce e gli impatti delle loro esplosioni come supernova.

Questa rivelazione astrale non solo affascina per la sua bellezza visiva, ma fornisce anche informazioni cruciali che aiutano gli scienziati a decifrare i misteri delle stelle massicce e delle supernova. La scoperta di 30 Doradus B apre nuove strade nella comprensione dell’universo, rendendo quest’area un importante oggetto di studio per l’astronomia contemporanea.