Google ora ti consentirà di utilizzare l’intelligenza artificiale per creare itinerari di viaggio per le tue vacanze

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Viaggi e IA

Con l’avvicinarsi delle vacanze estive, Google si fa strada nel mondo della pianificazione dei viaggi, annunciando innovativi aggiornamenti. Queste novità non solo facilitano il processo di pianificazione dei viaggi ma offrono anche a Google una visione più profonda delle intenzioni di acquisto dei consumatori nel settore turistico.

Mercoledì, Google ha rivelato un significativo miglioramento alla Search Generative Experience (SGE), mirato a trasformare il modo in cui gli utenti pianificano i loro viaggi. Questa evoluzione permette di generare idee e itinerari di viaggio sfruttando le potenzialità dell’intelligenza artificiale. Attualmente, la funzione è accessibile esclusivamente agli utenti negli Stati Uniti che parlano inglese e sono iscritti a Search Labs. Quest’ultimo è un programma che offre agli utenti la possibilità di testare in anteprima le nuove funzionalità di ricerca di Google e di fornire feedback preziosi.

Nonostante l’ampio rollout, al momento non vi sono indicazioni specifiche sull’arrivo di questa esperienza in Italia. Tuttavia, considerando la tendenza di Google a espandere gradualmente la disponibilità delle sue innovazioni tecnologiche a livello globale, è ragionevole attendersi che possa diventare disponibile anche agli utenti italiani in futuro.

La funzionalità si avvale di un’ampia gamma di informazioni reperite da siti web globali, incluse recensioni, fotografie e altri dettagli condivisi dagli utenti su località in tutto il mondo. Ad esempio, una richiesta per “pianificare un viaggio di tre giorni a Filadelfia all’insegna della storia” restituirà un itinerario dettagliato, arricchito da suggerimenti su attrazioni, ristoranti, opzioni di volo e alloggio, organizzati per fascia di prezzo. Per il momento, questi itinerari servono esclusivamente a scopo informativo e non includono opzioni di acquisto diretto. Tuttavia, una volta completata la pianificazione, gli utenti possono esportare facilmente i loro itinerari su Gmail, Docs o Maps.

Scoprire nuovi luoghi con facilità

Sebbene Google non abbia fornito indicazioni precise su un’eventuale estensione di questo servizio, l’iniziativa evidenzia l’interesse dell’azienda nell’esplorare nuove applicazioni per la sua tecnologia AI nel settore turistico. Il colosso di Mountain View ha inoltre reso noto che sta semplificando il processo di scoperta di nuovi luoghi attraverso Google Maps, introducendo liste di raccomandazioni in città selezionate degli Stati Uniti e del Canada. Cercando una città su Maps, gli utenti ora troveranno suggerimenti su luoghi da visitare, curati da editori e da contributi di altri utenti. Questi includono selezioni dei migliori ristoranti, locali alla moda e gemme nascoste in oltre 40 città americane.

Per arricchire ulteriormente l’esperienza di pianificazione, Google introduce strumenti avanzati che permettono di personalizzare gli elenchi creati. Gli utenti possono ordinare i luoghi in base alle proprie preferenze o seguendo un ordine cronologico, ideale per la creazione di itinerari. È inoltre possibile integrare i contenuti dei propri canali sociali, rendendo la condivisione con amici e familiari ancora più immediata.