Copilot, l’IA di Microsoft con GPT4 e DALL-E 3, sbarca sugli smartphone Android

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Copilot

Copilot di Microsoft rappresenta un’avanguardia nell’ambito degli assistenti IA, con la sua applicazione ora disponibile su smartphone. Originariamente lanciato come Bing Chat, questo strumento ha subito un importante cambio di nome, probabilmente per distinguersi dal motore di ricerca di Microsoft.

Attualmente, l’applicazione di Copilot è scaricabile unicamente dal Play Store di Google per i dispositivi Android, lasciando per ora gli utenti iOS in attesa. Questa app consente di accedere a una gamma di servizi offerti dal sofisticato modello GPT-4, a differenza di ChatGPT, dove alcune funzioni avanzate sono a pagamento attraverso la versione Plus.

Un concorrente di ChatGPT?

Una delle caratteristiche più innovative di Copilot è la sua capacità di generare canzoni. Questo è reso possibile grazie all’integrazione con il plugin Gen AI di Suno, una società specializzata nell’uso di modelli di deep learning per la creazione musicale. L’utente può fornire alcuni versi e Copilot li trasforma in canzoni, ampliando significativamente le potenzialità creative dell’assistente. Oltre a Suno, Copilot offre plugin aggiuntivi, come quelli di Klarna, Instacart e Opentable, che possono essere attivati o disattivati a seconda delle esigenze dell’utente.

Microsoft non si ferma al solo rilascio di un’applicazione mobile per Copilot. L’azienda ha anche aperto un sito web ufficiale, rendendo l’assistente IA accessibile via browser, sebbene sia necessario un account Microsoft per utilizzarlo. Questa mossa sembra voler posizionare Copilot come un diretto concorrente di ChatGPT di OpenAI, che attualmente detiene la fama di assistente IA più popolare e utilizzato.