Arriva la stagione delle eclissi: il 25 marzo ci regala l’antipasto con la “Luna del Verme”

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it eclisse

La prossima settimana, il cielo notturno sarà teatro di un affascinante spettacolo celeste con la Luna del Verme, il terzo plenilunio del 2024, che risplenderà luminosa, sorgendo a Est contemporaneamente al tramonto del Sole a Ovest. Questo evento segna l’inizio di una stagione ricca di fenomeni astronomici, poiché sarà seguito, dopo soli quattordici giorni, da una eclissi solare totale, un evento raro che avrà luogo il prossimo 8 aprile 2024, abbracciando principalmente il Nord America.

Parallelamente, si osserverà anche un’eclissi lunare penombrale, che promette di essere un’esperienza unica per gli appassionati di astronomia. Questa particolare eclissi sarà visibile in diverse parti del mondo, tra cui il Nord e il Sud America, Europa, Asia Orientale, Australia e Nuova Zelanda, offrendo una prova tangibile che ci troviamo alle porte di una stagione di eclissi.

Un fenomeno astronomico senza eguali

La stagione delle eclissi fa riferimento a un periodo caratterizzato dalla successione di eclissi solari e lunari, fenomeno reso possibile dall’unico allineamento tra Sole, Terra e Luna. Durante la Luna nuova, le eclissi solari si manifestano con la Luna che si interpone tra la Terra e il Sole, oscurandone la vista. Al contrario, le eclissi lunari avvengono con la Luna piena, quando è la Terra a frapporsi tra Sole e Luna, proiettando la propria ombra sul satellite naturale.

Queste eclissi si susseguono con un intervallo di circa due settimane, tempo necessario alla Luna per completare il suo ciclo di fasi. Questa cadenza regolare porta a un fenomeno affascinante durante la stagione delle eclissi, attirando l’attenzione di astronomi e amatori, pronti a testimoniare la bellezza e la complessità del nostro universo.

Nonostante l’entusiasmo globale, l’eclissi lunare penombrale prevista potrebbe presentarsi come una sfida per gli osservatori italiani. L’evento, caratterizzato da un calo di luminosità piuttosto tenue, sarà difficile da percepire e coinciderà con il momento in cui la Luna è prossima al tramonto. Specificamente, l’eclissi inizierà alle 05:51 del 25 marzo, con la Luna che tramonta poco dopo, rendendo il picco dell’eclissi, previsto per le 08:12, non visibile in Italia, così come il termine dell’evento alle 10:32.

Il momento culminante sarà alle 8:00 del 25 marzo, quando la Luna del Verme raggiungerà la piena illuminazione, offrendo lo spettacolo più affascinante al crepuscolo, con la sua emersione sull’orizzonte orientale. Questo plenilunio, ricco di tradizione e significato, porta con sé l’arrivo della primavera, come ricordato dalle tribù indigene dell’America settentrionale, da cui deriva il nome “Luna del Verme“, simbolo del risveglio della terra e del ritorno alla vita dei vermi. La prossima Luna Piena, nota come la “Luna Rosa”, si presenterà il 24 aprile alle 01:48, segnando il quarto plenilunio del 2024 e continuando a incantare gli osservatori del cielo con la sua bellezza senza tempo.