Problemi con Google Drive: sparizione di file e cartelle, panico tra utenti

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Google Drive problemi

Recentemente, Google Drive è stato al centro dell’attenzione a causa di segnalazioni preoccupanti da parte degli utenti che hanno perso i propri file. La situazione descritta dai diversi utenti suggerisce un ritorno alla struttura di file e cartelle esistente nel maggio 2023, come se fosse stato effettuato un ripristino di un backup di quella data. Google ha prontamente riconosciuto il problema e sta conducendo indagini, raccomandando agli utenti colpiti di non apportare modifiche ai loro Drive.

L’utente che per primo ha segnalato il bug ha chiarito di non aver mai condiviso il suo Google Drive e di aver tentato varie procedure per risolvere il problema, sia autonomamente sia con l’assistenza di Google, senza successo. Ciò che rende la situazione più preoccupante è che i file e le cartelle non sono stati spostati nel cestino, ma sono letteralmente scomparsi senza lasciare tracce. In parallelo a questa problematica, Google Drive ha annunciato aggiornamenti e miglioramenti per l’uso su dispositivi pieghevoli e tablet. Questo aggiornamento mostra l’impegno di Google nell’ottimizzare l’esperienza utente su diverse piattaforme.

L’effetto valanga

Dopo la prima segnalazione, il numero di utenti colpiti da questo problema è cresciuto notevolmente, coinvolgendo anche molti amministratori IT in ambiti scolastici e aziendali. Non è ancora chiaro se il bug affligga specificamente le app mobile/desktop ufficiali, il sito web di Google Drive, o entrambi.

I rappresentanti di Google hanno confermato che i loro sviluppatori stanno esaminando la situazione. Hanno suggerito di attendere ulteriori aggiornamenti, precisando che ci sono buone probabilità di ripristinare i file persi. Google dovrebbe disporre di numerosi backup recenti che potrebbero essere utilizzati per il ripristino in caso di emergenza. Questo sottolinea uno dei vantaggi principali dei servizi cloud: la ridondanza e la sicurezza dei dati.