Prada progetterà le tute spaziali della NASA per Artemis III

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Prada progetterà la tuta spaziale per la missione Artemis III

La prestigiosa casa di moda italiana, Prada, ha recentemente rivelato una collaborazione entusiasmante con Axiom Space: la progettazione e realizzazione delle future tute spaziali per la missione Artemis III della NASA, prevista per il 2025. Questo annuncio segna un punto di svolta nella moda, poiché Prada estende la sua visione innovativa e pionieristica al vasto universo dell’esplorazione spaziale.

Entrambe le società hanno annunciato che i team di ingegneria di Prada collaboreranno strettamente con il team Space Systems di Axiom per creare la nuova Axiom Extravehicular Mobility Unit (AxEMU). “La visione sempre progressiva di Prada si è estesa al fascino dell’ignoto: lo spazio”, ha condiviso Lorenzo Bertelli, Direttore Marketing di Prada. Ha sottolineato l’onore della casa di moda di essere parte di una tale impresa storica.

Prada, già conosciuta per la sua continua innovazione, ora applica la sua vasta esperienza, acquisita fin dagli anni ’90 con la sfida di Luna Rossa per l’America’s Cup, alla realizzazione di una tuta spaziale per l’era Artemis. Questa iniziativa segna una celebrazione senza precedenti della creatività e dell’innovazione umana.

Mentre altre case di moda come Coach, Heron Preston e Balenciaga hanno precedentemente collaborato con la NASA su progetti tematici spaziali, Prada si distingue andando un passo oltre, focalizzandosi sulla funzionalità e l’innovazione al di là del solo design.

Le tute spaziali, infatti, sono progettate per proteggere efficacemente gli astronauti dalle rigide sfide dello spazio e dall’ambiente lunare. L’obiettivo è offrire un grado elevato di flessibilità e protezione, facilitando un’esplorazione della Luna più estesa rispetto al passato.

La missione Artemis III del 2025 è destinata a fare la storia, poiché sarà la prima missione lunare dopo il 1971.  Gli astronauti trascorreranno una settimana sulla superficie lunare prima di fare ritorno a casa.