Lo sviluppo dei pannelli solari potrebbe interessarti

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it i pannelli solari di Heliatek diventano flessibili e sostenibili

Il futuro dell’energia solare potrebbe essere più leggero, flessibile e sostenibile. Nonostante i benefici dell’energia solare nel contrasto ai cambiamenti climatici, le tecnologie attuali presentano alcune limitazioni, come la pesantezza dei pannelli e la necessità di materiali rari. Tuttavia, Heliatek, un’innovativa azienda tedesca, sta proponendo una soluzione rivoluzionaria.

Al posto del convenzionale silicio, noto per i suoi impatti ambientali e sanitari nella fase di estrazione, Heliatek utilizza celle solari composte da molecole di idrocarburi. Queste vengono applicate su una pellicola sottile e flessibile, rendendo i pannelli molto più leggeri dei modelli convenzionali. L’azienda sottolinea sul suo sito web:

“Attraverso la nostra tecnologia fotovoltaica organica, realizziamo film solari leggeri, flessibili e sostenibili. Questi sono dotati di un adesivo che consente una facile installazione su diverse superfici e connettori per una semplice integrazione con altri sistemi solari.”

Heliatek non vede i suoi prodotti come sostituti dei pannelli solari tradizionali. Al contrario, sono pensati come complementi, ideali per le aree dove i pannelli tradizionali non possono essere installati, come superfici curve o tetti in pendenza. Inoltre, grazie alla loro trasparenza, possono essere incorporati in balconi, finestre e facciate. L’azienda rileva:

“Nonostante la crescente popolarità dell’energia solare, l’immensa maggioranza dei tetti globali non sfrutta ancora questa risorsa. Con i nostri film solari, vogliamo approfittare di queste opportunità inutilizzate, specialmente dove sono necessarie soluzioni leggere e impermeabili.”

Anche se i prodotti di Heliatek non hanno ancora la stessa efficienza dei pannelli tradizionali, l’azienda è ottimista riguardo al futuro. Fondato nel 2006 da Karl Leo, Heliatek punta a migliorare e diffondere la sua tecnologia, avendo già ottenuto riconoscimenti nei mercati europei e asiatici.