Google punta ad eliminare le password tradizionali spingendo le “passkeys”

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it passkey google addio password

Google sta promuovendo una rivoluzione nella sicurezza online, spingendo per l’adozione delle “passkey”. Queste chiavi di accesso permettono agli utenti di accedere ai loro account e dispositivi utilizzando metodi come l’impronta digitale, il riconoscimento facciale o un codice PIN.

Martedì, Google ha sottolineato come queste passkey, oltre a non richiedere la memorizzazione di password complicate, siano più rapide e potenzialmente più sicure. Sebbene l’introduzione delle passkey sia stata annunciata a maggio, Google ha recentemente rivelato che, in molte circostanze in cui prima si richiedeva una password, ora verrà suggerita l’opzione passkey.

Il gigante della tecnologia ha dichiarato: “Il nostro obiettivo è spingere l’intero settore verso l’adozione delle passkey, trasformando le password in un metodo obsoleto e raramente utilizzato.

Detto ciò, Google non abbandonerà del tutto le password tradizionali. Gli utenti che preferiscono l’approccio classico possono scegliere di non usare le passkey disattivando l’opzione “evita password quando è possibile”.

Al momento, piattaforme come YouTube, Google Search, Maps, Uber ed eBay stanno già offrendo le passkey come alternativa alle password. Anche l’app di messaggistica WhatsApp sta integrando questa funzione, come riportato dal blog.

Non solo Google si sta muovendo in questa direzione, anche la FIDO Alliance, un’organizzazione di sicurezza che vanta tra i suoi membri numerose aziende hi-tech, ha stabilito degli standard per queste chiavi di accesso. In seguito, colossi come Microsoft, Apple e la stessa Google hanno intrapreso iniziative per rendere le passkey una soluzione concreta e diffusa.

Ad esempio, Apple ha lanciato la sua versione delle passkey con iOS 16, permettendo l’uso di questa tecnologia in tutte le sue app, incluso Apple Wallet. Google ha introdotto il supporto alle passkey su Chrome e sui dispositivi Android nell’ottobre 2022.