Annuncio NASA: “Il detrito caduto in Florida appartiene alla Stazione Spaziale Internazionale”

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it detrito ISS NASA

A seguito di un’indagine dettagliata, la NASA ha rilasciato un annuncio ufficiale confermando che il cilindro che si è schiantato sul tetto di un’abitazione a Naples, Florida, l’8 marzo 2024, è effettivamente un frammento di spazzatura spaziale. Questo pezzo di metallo proviene dalle attrezzature dismesse della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Dopo l’incidente, il frammento è stato inviato al Kennedy Space Center di Cape Canaveral per ulteriori analisi.

La Stazione Spaziale Internazionale si sta impegnando in un’indagine approfondita per capire perché il frammento sia sopravvissuto al rientro atmosferico. Gli specialisti della NASA impiegano modelli ingegneristici avanzati per prevedere il comportamento degli oggetti durante il rientro, stimando come si riscaldano e si frantumano. Questi modelli vengono continuamente aggiornati con nuovi dati per affinare le previsioni e migliorare la sicurezza.

Dettagli tecnici del frammento e conseguenze dell’impatto

Si prevedeva che tutto il materiale rilasciato si sarebbe disintegrato completamente rientrando nell’atmosfera terrestre l’8 marzo scorso. Contrariamente alle aspettative, un frammento ha sopravvissuto al processo di disintegrazione, finendo per colpire un’abitazione a Naples, Florida. La NASA, in collaborazione con il proprietario della casa, ha raccolto e analizzato il frammento presso il Kennedy Space Center.

L’agenzia spaziale americana ha identificato l’oggetto come un supporto metallico utilizzato per fissare batterie obsolete su un pallet di carico. Questo pallet era stato liberato dalla Stazione Spaziale nel 2021, con la previsione che il suo contenuto sarebbe stato completamente incenerito entrando nell’atmosfera terrestre.  Il frammento metallico misura 10 cm in altezza e 4 cm in larghezza, con un peso di circa 0,7 kg. Alejandro Otero, il proprietario dell’abitazione colpita, ha riportato che l’oggetto ha perforato il soffitto della sua casa e causato danni al pavimento.