Usa ChatGPT per conoscere 5000 donne su Tinder e trovare la sua anima gemella

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it ChatGPT Tinder

Nel panorama delle app di dating, l’avvento delle intelligenze artificiali potrebbe rappresentare la prossima grande rivoluzione. Sempre più persone si affidano a queste piattaforme per trovare l’anima gemella, e la storia di Aleksandr Zhadan, un informatico russo specializzato in AI e reti neurali, dimostra come la tecnologia possa trasformare radicalmente questo processo.

Utilizzando una versione personalizzata di ChatGPT, Zhadan ha elaborato un sistema capace di analizzare migliaia di profili su Tinder, selezionando quelli più affini alle sue preferenze, quali l’assenza di interesse per l’alcol e per l’oroscopo. Questa innovativa strategia gli ha permesso non solo di ottimizzare la ricerca, ma anche di trovare la sua attuale moglie tra 5000 potenziali candidate.

Una selezione accurata

L’esperimento di Zhadan ha preso il via nel 2021, all’indomani della fine di una relazione precedente. Deciso a evitare i metodi tradizionali di ricerca partner, l’informatico ha sviluppato un software che, integrato con Tinder, metteva automaticamente “like” ai profili corrispondenti alle sue preferenze. In caso di match, entrava in gioco un ChatGPT personalizzato, addestrato per imitare lo stile comunicativo di Zhadan, gestendo le conversazioni nelle chat interne dell’app. Questo approccio ha portato alla fissazione di circa un centinaio di appuntamenti, organizzati automaticamente in base alla sua agenda personale su Google Calendar.

Nonostante alcuni momenti imbarazzanti, come promesse non mantenute o proposte insolite generate dall’AI, il sistema si è rivelato efficace. Zhadan ha continuato a perfezionarlo, aggiornandolo con le nuove versioni di GPT, fino a raggiungere un livello di interazione sempre più realistico. La svolta è arrivata a fine 2022 quando, grazie a questo sistema, ha incontrato Karina. Dopo un periodo di conoscenza virtuale facilitata dall’AI, i due hanno deciso di incontrarsi di persona, dando inizio a una relazione che li ha portati a convivere nel 2023 e, infine, al matrimonio, su suggerimento dello stesso software basato su GPT-4, ormai trasformato da semplice filtro per appuntamenti a vero e proprio consigliere amoroso.