Unicredit, il messaggio truffa di “pagamento” o “accesso anomalo”: come non cadere nel tranello

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Truffa Unicredit

Recentemente è tornato in circolazione un messaggio truffa che colpisce i clienti di UniCredit, cercando di indurli a rivelare informazioni personali tramite tecniche sofisticate di phishing. Questa volta, il messaggio di allerta si presenta con un avviso di “accesso anomalo” al conto del destinatario, una tattica mirata a creare un immediato senso di urgenza. Nel dettaglio, il testo recita le seguenti parole:

Gentile cliente, la informiamo che è stato rilevato un accesso anomalo al suo conto.

Ad ogni modo, vi sono alcune varianti che fanno cenno ad un fantomatico “pagamento” o a messaggi simili al seguente:

Cortese Cliente, la sua applicazione UniCredit è stata associata a un nuovo dispositivo.

Se vi imbattete in un messaggio sospetto, la prima cosa da fare è non seguire alcun link contenuto nell’SMS. Contattate direttamente UniCredit utilizzando i numeri ufficiali o attraverso i canali digitali certificati per verificare la legittimità del messaggio. È importante segnalare immediatamente ogni transazione non autorizzata o accesso sospetto per permettere alla banca di intervenire rapidamente.

Altri, tuttavia, hanno segnalato vere e proprie telefonate truffa, note come vishing, o phishing telefonico. Questo fenomeno si verifica quando ricevete chiamate da individui che si spacciano per rappresentanti della banca e vi chiedono di confermare dati personali o di effettuare azioni urgenti come trasferimenti di fondi. Ricordate che UniCredit non vi chiederà mai di fornire password, PIN o codici di sicurezza CVV delle vostre carte durante una chiamata.

Come verificare l’autenticità di un contatto UniCredit

UniCredit utilizza specifici protocolli nelle sue comunicazioni. Gli SMS legittimi non includeranno mai link che vi reindirizzano a pagine di login bancario e saranno personalizzati con il vostro nome e i dettagli della vostra filiale. Se ricevete un messaggio che non segue questi standard, è probabile che sia una truffa.

Il social engineering sfrutta tecniche psicologiche per ingannarvi e farvi rivelare informazioni confidenziali. Evitate di rispondere a domande che sembrano innocue ma che in realtà servono a raccogliere dettagli cruciali per accedere ai vostri conti bancari. Assicuratevi di utilizzare sempre connessioni sicure e protette quando accedete ai servizi di banca online di UniCredit. Modificate regolarmente le vostre password e attivate l’autenticazione a due fattori per un ulteriore strato di sicurezza.

Se ricevete un SMS che vi sembra sospetto:

  1. Non cliccate su nessun link presente nel messaggio.
  2. Non fornite nessun dato personale.
  3. Contattate immediatamente UniCredit attraverso i canali ufficiali per verificare l’autenticità del messaggio.