Rivoluzione FIAT: arriva la Grande Panda, design futuristico e cuore tradizionale

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it FIAT grande Panda

All’inizio del 2024, Fiat ha annunciato l’intenzione di trasformare la Panda, uno dei suoi modelli più piccoli e accessibili dal 1980, in una gamma completa di veicoli. Il primo membro della famiglia allargata è una hatchback compatta simile a un crossover, chiamata Grande Panda.

La Grande Panda si distingue per il design angolare e un frontale dall’aspetto futuristico. Questo modello, lungo 3,99 metri, incorpora dettagli retrò come il logo Fiat decentrato, reminiscenza della Panda originale. Le protezioni in plastica nera, le finiture simili a piastre paramotore sul paraurti anteriore e le barre sul tetto conferiscono al veicolo un aspetto robusto, mentre i fanali posteriori richiamano la prima generazione della Panda. È chiaro che la Grande Panda non somiglia a nessun altro veicolo sulle strade europee​

Specifiche tecniche

Disegnata presso il Centro Stile di Torino, la Fiat Grande Panda si distingue nel segmento B per la sua eccezionale compattezza. Con una lunghezza di soli 3,99 metri, inferiore alla media del segmento di 4,06 metri, offre una capienza ben organizzata e linee semplici. Ideale per le famiglie e la mobilità urbana, la nuova Fiat Grande Panda può trasportare fino a cinque persone.

La Fiat Grande Panda si presenta con un volume robusto e strutturato, esprimendo forza e originalità. Il design dinamico e incisivo della carrozzeria, caratterizzato da linee di profilo tese, rappresenta un progetto innovativo che permette al brand di proiettarsi nel futuro. La combinazione di linee strutturate e superfici morbide ma decise enfatizza i passaruota robusti, mentre il design italiano, ironico e iconico, evidenzia l’”italianità” della vettura. Le colorazioni vivaci della carrozzeria, come il giallo, aggiungono un tocco di freschezza.

Il frontale della Fiat Grande Panda presenta un volume compatto e una personalità distintiva. Le precise linee ortogonali e la disposizione a maglia quadrata progressiva creano un pattern grafico forte, che si estende dal centro della mascherina superiore nera lucida fino ai fari. Gli elementi di design, come lo skid plate nel paraurti e i fari ispirati alle finestre della fabbrica del Lingotto, conferiscono un’attitudine UV. Le luci diurne fungono anche da indicatori di direzione, illuminando cubi orizzontali disposti a scacchiera. Lateralmente, la configurazione richiama la robustezza della Panda degli anni ’80, con un’abitacolo dinamico e una vetratura accattivante. Le barre portatutto accentuano l’attitudine a cuneo della carrozzeria, spostando il punto visuale più alto verso il posteriore.

La Fiat Grande Panda omaggia la classica Panda 4×4 con lettere in bassorilievo stampate in 3D sulle portiere, che riflettono l’ambiente circostante. Il robusto montante “C” riproduce l’inconfondibile inclinazione angolare della parte posteriore, mentre un badge quadrato nero sulla grafica della vetratura crea un effetto lenticolare trasformando le lettere FIAT in quattro barre. I passaruota posteriori conferiscono un carattere audace, mentre la disposizione del lunotto, dei fari e dello skid conferiscono un aspetto protettivo e stabile. La lunetta nera lucida con le lettere tridimensionali di Panda e i cerchi in lega da 17 pollici con design a X completano il look, combinando geometrie anni ’80 con uno stile futuristico.

Fiat fornirà ulteriori dettagli sulla Grande Panda nei prossimi mesi. Il modello sarà venduto in Europa, Medio Oriente e Africa. Per quanto riguarda l’attuale Panda di terza generazione, rimarrà sul mercato per il momento. Rinominata Pandina nel febbraio 2024, è prevista per restare disponibile fino al 2027. Anche se vecchia secondo gli standard automobilistici — debuttò al Salone di Francoforte del 2011 — rimane una delle auto nuove più economiche in Europa e uno dei modelli più venduti di Fiat.