Messaggi con stile su iOS 18: le novità che ti sorprenderanno

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it iMessage

Quando invii un messaggio con la parola “congratulazioni” a un altro utente iPhone, sia tu che il destinatario vedete cadere coriandoli dallo schermo. Analogamente, inviando “auguri”, dei palloncini salgono dal basso. Tuttavia, questi effetti non sono visibili agli utenti Android a causa della comunicazione tramite SMS. Con l’introduzione del supporto RCS su iOS, questi effetti potrebbero diventare disponibili anche per gli utenti Android.

Apple sta lavorando su una nuova funzionalità per iOS 18 che creerà effetti basati sulle parole inviate nei messaggi, invece di immagini che rappresentano il loro significato. Ad esempio, sarà possibile formattare una parola aggiungendo sottolineature, grassetto e corsivo. Una volta che l’iPhone supporterà RCS, come annunciato da Apple entro la fine di quest’anno, anche i dispositivi Android visualizzeranno questi nuovi effetti.

RCS, ovvero Rich Communication Services, è una piattaforma presente su alcune app di messaggistica Android come Google Messages che offre funzionalità simili a quelle di iMessage. Queste includono la visualizzazione di immagini ad alta risoluzione, ricevute di lettura, indicatori di digitazione e messaggi protetti da crittografia end-to-end. Attualmente, i messaggi inviati da un utente iOS a un utente Android vengono trasmessi tramite SMS, privando gli utenti di queste funzionalità avanzate.

Ma non finisce qui. L’app Messaggi di iOS 18 includerà anche una funzione di autocompletamento basata sull’intelligenza artificiale (AI), che potrebbe non essere limitata solo all’app Messaggi ma anche a Siri per completare le query digitate. Questa innovazione sfrutterà modelli di linguaggio avanzati per rendere Siri più intelligente e conversazionale, migliorando notevolmente l’esperienza utente.

Il supporto RCS e altre nuove funzionalità

Il supporto RCS porterà una serie di nuove funzionalità alla messaggistica tra iPhone e Android. Gli utenti potranno godere di immagini e video di alta qualità, ricevute di lettura e indicatori di digitazione. RCS permetterà anche di condividere la posizione all’interno delle conversazioni e di inviare messaggi protetti da crittografia end-to-end. Questi miglioramenti avvicineranno la comunicazione tra i due ecosistemi, riducendo il divario attualmente presente a causa dell’uso di SMS.

Oltre agli effetti testuali e al supporto RCS, iOS 18 introdurrà miglioramenti significativi all’assistente virtuale Siri. Apple sta integrando modelli di linguaggio avanzati per rendere Siri più intuitivo e capace di gestire attività complesse. Siri sarà in grado di automatizzare operazioni all’interno delle app di sistema, come spostare documenti, creare note o eliminare email. Inoltre, Siri potrà rispondere a domande in modo più naturale e conversazionale, migliorando l’interazione con l’utente.

Apple sta anche lavorando su nuove funzionalità per la schermata Home di iOS 18, offrendo maggiore personalizzazione agli utenti. Sarà possibile organizzare le icone delle app in modo più flessibile, creando spazi vuoti tra le icone per un layout più pulito e personalizzato. Inoltre, gli utenti potranno cambiare i colori delle icone delle app, permettendo una personalizzazione visiva mai vista prima.

Con iOS 18, Apple sta cercando di integrare l’intelligenza artificiale in molte delle sue applicazioni. Oltre a Siri, l’AI sarà utilizzata in Messaggi per suggerire risposte rapide e generare emoji basate sul contenuto delle conversazioni. Anche le app come Apple Music, iWork e Xcode beneficeranno di nuove funzionalità AI, migliorando l’esperienza utente e rendendo le applicazioni più potenti e intuitive.

Infine, maggiori dettagli su iOS 18 saranno rivelati durante il keynote del WWDC 2024, che si terrà il 10 giugno. Durante questo evento, Apple presenterà ufficialmente le nuove funzionalità e annuncerà la data di rilascio della versione beta per sviluppatori e utenti pubblici. Con iOS 18, Apple promette di offrire un aggiornamento significativo che rivoluzionerà l’esperienza d’uso degli iPhone.