Sai cos’è la Luna del Raccolto? Non perderla il 29 settembre!

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it luna del raccolto 2023

Il 29 settembre, levate gli occhi verso il cielo per ammirare la scintillante Luna del Raccolto, la prima luna piena di questo fresco autunno. Sebbene raggiungerà il suo picco alle 11:58, secondo l’orario italiano, il suo bagliore sarà pienamente visibile solamente dopo il crepuscolo.

Questa particolare luna piena prende il nome dall’equinozio d’autunno, quest’anno avvenuto il 23 settembre. Ogni tre anni, circa, la Luna del Raccolto illumina il cielo in ottobre, come è accaduto nel 2020 il 1° ottobre.

Questo nome evocativo è un omaggio ai nativi americani, in particolare agli Algonchini, che usavano questa luce lunare come una torcia naturale per estendere le ore di raccolto. Oltre a “Luna del Raccolto”, viene anche definita “Luna del Mais” a motivo dei raccolti settembrini.

Per le tribù indigene, questa luna aveva un’importanza cruciale. Generalmente, una luna piena sorge poco dopo il tramonto. Tuttavia, nei giorni attorno all’equinozio d’autunno, la luna sorge più vicina all’ora del crepuscolo. Questa peculiarità è dovuta alla sua orbita che, in questo periodo, corre quasi parallelamente all’orizzonte, facendo sì che l’orario di sorgere vari di soli 20-25 minuti per alcuni giorni.

Tale fenomeno offriva alle tribù la possibilità di godere di luminose serate, facilitando il lavoro nei campi durante le notti di raccolto. E per le latitudini più settentrionali, come ad Anchorage in Alaska, la luna sorge quasi allo stesso tempo per una settimana!

Non perdiamoci dunque questo magnifico evento celeste, che oltre alla sua bellezza, porta con sé una profonda eredità culturale. Il cielo del 29 settembre alle 21:00 sarà un palcoscenico da non perdere!