Le 6 app a pagamento che iOS 18 potrebbe presto sostituire gratuitamente

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it App iOS

Con l’arrivo di una serie di nuove funzionalità e funzioni in iOS 18 entro quest’anno, potresti essere in grado di abbandonare alcune delle app e dei servizi che usi attualmente, risparmiando così denaro. Come spesso accade con gli aggiornamenti software di Apple, il prossimo aggiornamento per iPhone colmerà alcune lacune che attualmente vengono riempite da sviluppatori di terze parti.

Ovviamente, ci sono anche motivi per continuare a utilizzare queste opzioni di terze parti, che spesso offrono maggiore flessibilità e funzionalità avanzate. Inoltre, forse non vuoi che Apple gestisca tutto ciò che fai sul tuo telefono. D’altra parte, se abbandoni tutto ciò che abbiamo elencato di seguito, potresti risparmiare fino a 58 dollari (54,11 euro) ogni mese.

Queste sono le app e i servizi più significativi le cui principali funzionalità sono state integrate in iOS 18. Potresti dire che Apple le ha “Sherlockate” – un termine ampiamente utilizzato quando il software di Apple copia un’app di terze parti, in onore del vecchio strumento di ricerca file Sherlock su macOS che alla fine ha duplicato le funzionalità di un programma indipendente chiamato Watson.

Le app che iOS 18 potrebbe sostituire (e farti risparmiare)

1. LastPass (e altre app per la gestione delle password)

iOS, iPadOS e macOS sono in grado di gestire password e altre informazioni da tempo, sincronizzandole in modo sicuro tra i dispositivi. Tuttavia, iOS 18 introdurrà un proprio gestore di password standalone, che potrebbe rendere superfluo l’uso di LastPass, 1Password o qualunque altro gestore tu stia utilizzando.

Password, passkey e codici saranno tutti gestibili da iOS 18 e potrai condividere facilmente questi accessi. Interessante notare che Apple Passwords funzionerà anche con browser web di terze parti come Chrome e Edge, grazie a un’estensione chiamata iCloud Extension.

Tuttavia, potresti ancora voler continuare a pagare 3 dollari (2,80 euro) al mese per LastPass se utilizzi regolarmente dispositivi che non sono prodotti da Apple (ed è anche da considerare che LastPass è gratuito per un singolo dispositivo).

2. Grammarly

Una delle principali funzionalità di Apple Intelligence – la nuova IA di Apple integrata in iOS 18 – sarà la capacità di controllare i testi scritti per errori di ortografia e grammatica, sia in un modulo web, una email, un messaggio di testo o altro. Potrai anche chiedere di riscrivere il testo per cambiarne il tono o la concisione.

Tutto ciò rientra nelle competenze di Grammarly, che offre controllo del testo basato su IA e riscrittura nel tuo browser web e su tutti i tuoi dispositivi. Sebbene ci sia molto che puoi fare con Grammarly gratuitamente, gran parte della magia abilitata dall’IA richiede un abbonamento che parte da 12 dollari (11,19 euro) al mese.

3. Otter AI

Otter è una delle app di trascrizione vocale più conosciute e ricche di funzionalità, utilizzando modelli avanzati di IA per trasformare l’audio parlato in testo scritto con un alto grado di precisione. Se hai bisogno di trascrizioni di riunioni, interviste o altro, Otter solitamente svolge un ottimo lavoro, e anche a una velocità decente.

Tuttavia, puoi lavorare solo con file di 30 minuti e fino a 300 minuti di audio al mese – dopodiché paghi 10 dollari (circa 9,33 euro) al mese. iOS 18, invece, registrerà, trascriverà e riassumerà quanto audio desideri tramite l’app Note – il che potrebbe far sì che molti utenti di Otter decidano di fare il passaggio.

4. TapeACall

Se hai bisogno di registrare chiamate, TapeACall fa il lavoro per te per 10,99 dollari (10,25 euro) ed è ricco di funzionalità: trascrizioni di testo, sincronizzazione cloud, registrazione di chiamate in conferenza e altro. Tuttavia, non funziona nativamente sul tuo telefono, ma crea una chiamata di gruppo con i tuoi contatti e TapeACall per effettuare la registrazione.

Inoltre, ottieni solo un numero limitato di minuti di registrazione con il prezzo iniziale dell’app, con più minuti disponibili tramite un abbonamento. Con questo in mente, potresti considerare di passare alle funzionalità di registrazione delle chiamate integrate in iOS 18, che sono costruite direttamente nell’app Telefono e offrono anche trascrizione automatica del testo.

5. ChatGPT Plus

Con OpenAI che ha recentemente aggiunto molte funzionalità al livello gratuito di ChatGPT, potresti già stare valutando quanto valore stai ottenendo dal tuo abbonamento ChatGPT Plus. Ma ora che Siri sta acquisendo funzionalità di ChatGPT, hai un altro motivo per smettere di pagare ogni mese per l’accesso al tuo chatbot AI.

Non stiamo parlando del proprio LLM (Large Language Model) di Apple e del chatbot AI (anche se potrebbe arrivare in seguito): stiamo parlando delle stesse risposte di intelligenza artificiale offerte attualmente da ChatGPT Plus, disponibili tramite Siri, grazie all’accordo di Apple con OpenAI. Potresti risparmiare 20 dollari (circa 18,66 euro) ogni mese.

6. Bullitt Satellite Messenger

Dal lancio di iPhone 14 nel 2022, gli utenti iOS hanno potuto agganciarsi a un satellite per inviare un messaggio di SOS in caso di emergenza se si trovano in un’area senza copertura di rete cellulare. Con iOS 18, qualsiasi testo potrà essere inviato via satellite se necessario – così potrai sempre rimanere in contatto con amici e familiari, ovunque ti trovi.

Finora, Apple non ha detto nulla riguardo ai costi di questa funzionalità (ha accennato al fatto che la comunicazione di emergenza SOS via satellite potrebbe diventare una funzione a pagamento, ma per ora è gratuita). Ciò significa che potresti non aver più bisogno dei piani offerti da Bullitt Satellite Messenger, che partono da 9,99 dollari (9,32 euro) per 80 messaggi al mese.