I primi occhiali smart al mondo con GPT-4o: identificano oggetti e rispondono alle domande

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it ARGON 4S SMARTGLASSES | SOLOS AIRGO™

Meta ha recentemente lanciato i suoi occhiali intelligenti Ray-Ban, unici veri concorrenti sul mercato secondo ZDNET, dimostrando che esiste uno spazio fertile in cui moda e tecnologia possono incontrarsi.

AirGo Vision: la nuova frontiera degli occhiali intelligenti

La società ha rilasciato all’inizio di quest’anno gli occhiali intelligenti AirGo3 con ChatGPT, come riportato da ZDNET. Questo modello, già premiato come CES 2023 Innovation Award Honoree, è stato riconosciuto come innovativo dagli esperti. AirGo Vision, il loro nuovo modello, offre funzionalità tecnologiche ancora più avanzate.

Dotati di GPT-4o, una versione più potente di ChatGPT, questi occhiali permettono agli utenti di creare il proprio assistente personale. Alimentati da una fotocamera, queste tecnologie combinano una visione super avanzata.

“Utilizzando la potenza della voce e dell’IA, possiamo sperimentare e interagire con il mondo in modo completamente nuovo—che si tratti di sentirci sicuri viaggiando con il nostro traduttore alimentato dall’IA, sentirci rinfrescati e produttivi grazie alle correzioni di postura, o anche provare nuove ricette lette ad alta voce mentre cuciniamo. Tutto questo è possibile senza bisogno di auricolari o di guardare il telefono”, afferma Kenneth Fan, co-fondatore di Solos, parlando di AIRGO3.

AirGo Vision: riconoscimento visivo e molto altro

Inoltre, AirGo Vision può cercare informazioni tramite input visivi. È in grado di riconoscere persone, oggetti e punti di riferimento, similmente agli occhiali Ray-Ban di Meta, secondo ZDNET. Tuttavia, la presenza di GPT-4o li distingue nettamente, rendendoli unici nel loro genere.

Possono scattare foto di un libro o di un menu e svolgere una serie di comandi come “cosa sto guardando, quanto costa e c’è un prezzo migliore da qualche altra parte?”, come indicato nel loro comunicato stampa, riportato da ZDNET.

Le montature SmartHinge, simili ad altri modelli come AIRGO3, rendono l’hardware personalizzabile. Gli utenti possono cambiare le montature per “adattarsi all’occasione” e persino usarle senza fotocamera. Infine, gli occhiali AirGo Vision notificano il portatore con un discreto flash LED per chiamate o email in arrivo, grazie a una luce LED integrata.

Addio ai nostri telefoni?

Secondo il sito web di Solos, il primo paio di occhiali intelligenti è stato creato da Philips nel 2004. Oggi, affermano, quasi ogni settore utilizza occhiali intelligenti, quindi potrebbero diventare concorrenti dei telefoni poiché molti consumatori preferiscono parlare con le cuffie. Se gli occhiali da sole sono abbastanza alla moda e tecnologicamente attraenti, muoversi nel mondo con loro potrebbe semplificare la vita.

Previsti per il rilascio a luglio con tre stili di montature LED-only al prezzo di $249,99, i nuovi occhiali intelligenti meritano una prova, poiché il futuro è sempre più hands-free. La prossima generazione di wearables è qui, con una serie di innovazioni che attraversano vari settori: occhiali da sole, fasce per la testa, collane con funzioni terapeutiche e persino sensori tessili integrati nei vestiti, come se la tecnologia stessa stesse diventando sempre più parte di noi.