Gli anelli di Saturno scompariranno nel 2025, le previsioni della NASA

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Saturno

Gli osservatori del cielo si preparano a un fenomeno spettacolare: nel 2025 gli anelli di Saturno, dopo secoli di continua meraviglia, sembrano destinati a sparire. Questa è la rivelazione fornita dalla NASA, che tuttavia tranquillizza gli appassionati: si tratta di un’illusione ottica. Man mano che Saturno si avvicina alla Terra, i suoi anelli ci appaiono quasi inesistenti, ma in realtà rimangono al loro posto, semplicemente nascosti alla nostra vista dalla prospettiva inusuale.

Il fenomeno che ci apprestiamo a osservare segue un ciclo naturale e prevedibile. Ogni 29,5 anni, Saturno si allinea in un modo che rende i suoi anelli quasi invisibili dalla Terra a causa del loro orientamento. Con il tempo, tuttavia, la continua orbita del pianeta ci riporterà una vista completa dei suoi spettacolari anelli.

Un’eredità stellare

Dopo che Galileo li scoprì nel 1610, gli anelli di Saturno non hanno mai cessato di affascinare e di essere al centro di studi scientifici. Da cosa siano fatti a come si siano formati, gli anelli sono stati esaminati sotto ogni aspetto, compresa la loro capacità di riflettere la luce in maniere sorprendenti. Mentre ci avviciniamo al periodo in cui diventeranno temporaneamente un ricordo, gli astronomi incoraggiano gli appassionati a osservare gli anelli finché sono ancora ben visibili.

Dopo di che, sarà necessario attendere alcuni anni prima che possano incantare di nuovo gli sguardi. La scomparsa imminente degli anelli non è che un breve intervallo nella lunga storia celeste di Saturno. Un invito a riflettere sull’incessante cambiamento dell’universo che, pur tra fasi di occultamento, promette di rivelare sempre nuove meraviglie. Secondo le previsioni, gli anelli di Saturno torneranno in tutto il loro splendore intorno al 2032.