Appuntamento con l’incontro celeste tra Luna e Saturno stasera, 11 febbraio 2024

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Congiunzione Luna Saturno

Nel cielo di questo mese si rinnova l’appuntamento con un evento astronomico di rara bellezza: la congiunzione tra Luna e Saturno. Un fenomeno che non smette di affascinare, noto come il “bacio celeste”, che questa sera, 11 febbraio 2024, subito dopo il tramonto, regalerà agli appassionati uno spettacolo indimenticabile. La serata sarà arricchita dalla presenza delle stelle cadenti psi Leonidi, con il loro picco atteso nella stessa notte, offrendo un doppio appuntamento con la meraviglia del cosmo.

L’Unione Astronomica Internazionale (UAI) sottolinea che, al calar della sera dell’11 febbraio, lo spettacolo avrà inizio con Saturno che tramonterà sull’orizzonte occidentale, seguito dalla sottile falce di Luna crescente, posizionata nella costellazione dell’Acquario. Questo appuntamento con il cielo notturno, sebbene non sia un evento astronomico raro, cattura ogni volta l’immaginazione di chi lo osserva, grazie alla particolare vicinanza visiva tra il pianeta degli anelli e il nostro satellite naturale.

Nonostante la visibilità della congiunzione possa essere sfidante – dato che Saturno si presenterà non molto elevato sull’orizzonte e la Luna sarà solamente a due giorni dalla sua fase di nuova, avvenuta il 9 febbraio – gli esperti consigliano di non lasciarsi sfuggire l’opportunità di tentare l’osservazione. L’utilizzo di un buon binocolo è raccomandato per apprezzare al meglio la magnificenza di Saturno, arricchendo così l’esperienza visiva di questo incontro celeste.

Le stelle cadenti Psi Leonidi: un ulteriore spettacolo

La notte tra l’11 e il 12 febbraio si distingue non solo per la congiunzione Luna-Saturno ma anche per il picco delle Psi Leonidi, un fenomeno meteorico che in passato ha regalato spettacoli di stelle cadenti di grande intensità. Il punto di origine di queste meteore, noto come radiante, sarà visibile per l’intera notte, raggiungendo il suo apice intorno alle 2 del mattino a oltre 60° sopra l’orizzonte. Gli osservatori avranno quindi la possibilità di ammirare numerose altre stelle cadenti anche nella notte successiva, tra il 12 e il 13 febbraio, promettendo momenti di pura magia celeste.

Questo mese, il cielo notturno si conferma una volta ancora come una fonte inesauribile di meraviglie, offrendo agli appassionati di astronomia e ai sognatori occasioni uniche per alzare lo sguardo e lasciarsi incantare dalle danze celesti di pianeti e stelle cadenti. Prepariamo i nostri desideri e non perdiamo l’opportunità di essere testimoni di questi magnifici spettacoli astronomici.

Fonte: GreenMe