Appuntamento con le congiunzioni Luna-Venere e Luna-Marte il 7 e 8 febbraio: come vederle a occhio nudo

Entra nel nuovo canale WhatsApp di NextMe.it Luna

Gli appassionati di astronomia hanno l’occasione di assistere a due eventi astronomici straordinari nelle prossime notti. Tra il 7 e l’8 febbraio 2024, il cielo sarà teatro di due congiunzioni mozzafiato che si svolgeranno sotto l’incantevole scenario di una pioggia di stelle cadenti. Questi incontri ravvicinati vedranno il nostro satellite naturale, la Luna, avvicinarsi prima a Venere e poi a Marte, durante i giorni di picco dell’attività delle xi-Bootidi, promettendo uno spettacolo indimenticabile per chi punta lo sguardo verso il firmamento.

Nelle prime ore dell’alba del 7 febbraio, volgendo lo sguardo verso l’orizzonte a Sud-Est, saremo accolti dalla vista affascinante di una sottile falce di Luna calante che si leva in cielo in compagnia di Venere, brillantemente posizionata nella costellazione del Sagittario. Questo appuntamento celeste, benché non sia un fenomeno raro, si annuncia sempre come un momento di pura meraviglia, accessibile a chiunque abbia la fortuna di trovarsi sotto un cielo sereno, senza bisogno di strumenti di osservazione, alle ore 6.00 circa.

La congiunzione dell’8 febbraio

Segue poi, la mattina dell’8 febbraio, alle ore 6.45 circa, un altro incontro astrale degno di nota: la Luna, proseguendo il suo cammino celeste, sorgerà avvolta da una corte di pianeti. Sebbene molti di questi corpi celesti si troveranno troppo vicini all’orizzonte per una visione ottimale, la congiunzione tra la Luna e Marte promette di catturare l’attenzione, con Venere che continuerà a splendere vivacemente nel cielo. Questo secondo atto, soggetto alle condizioni atmosferiche, sarà egualmente visibile a occhio nudo, regalando agli osservatori un altro momento di straordinaria bellezza.

Questi incontri ravvicinati tra la Luna, Venere e Marte offrono a tutti gli amanti del cielo notturno un’opportunità unica di testimoniare la danza cosmica degli astri. Manteniamo gli occhi fissi sul cielo e lasciamoci incantare da questi spettacoli naturali che ricordano la meravigliosa coreografia dell’universo.

Oltre alle suddette congiunzioni, il mese di febbraio riserva altri appuntamenti celesti di notevole interesse. Il 22 e il 23 febbraio, Marte e Venere saranno eccezionalmente vicini tra loro, offrendo un’opportunità unica per gli appassionati di astronomia e fotografia. Una finestra temporale di soli trenta minuti, prima dell’alba, sarà il momento ideale per immortalare questo avvicinamento, dopo il quale i due pianeti non saranno più distinguibili individualmente.

Fonte: GreenMe