Meteore, triangoli e congiunzioni: il meglio del cielo di dicembre

cielo agosto 2014

Il cielo di dicembre ci riserverà tante sorprese, con la speranza che le nuvole permettano di osservare congiunzioni, pianeti e meteore. E dicembre avrà molto da offrire, a partire dal triangolo tra Giove, Regolo e la Luna. Senza dimenticare le Geminidi, le stelle cadenti più belle di tutto l'inverno.

Il Solstizio d'inverno. Ufficialmente dicembre è il mese che ospita il giorno più breve dell'anno rispetto alla notte. Una data che non sempre coincide esattamente col 21 dicembre ma a volte cade anche il 22. Quest'anno il momento esatto del solstizio sarà qualche minuto dopo la mezzanotte del 22, ora italiana.

Pianeti. Il protagonista del mese, nel nostro sistema solare, sarà Giove. Venere sarà visibile solo per poco tempo. Al contrario, il gigante gassoso sarà visibile circa 3 ore dopo la scomparsa di Venere sull'orizzonte occidentale, a est. Per tutta la notte sarà il corpo celeste più luminoso e si avvicinerà dal nostro punto di vista alla stella Regolo, la più luminosa della costellazione del Leone, come mostra la mappa seguente:

Triangolo. Ancora Giove e Regolo, questa volta insieme alla Luna, saranno i protagonisti del cielo di questo mese. Il 12 dicembre infatti sarà visibile in cielo un triangolo luminoso, ai cui vertici troveremo la Luna calante, il pianeta Giove e la stella Regolo.

regolo-luna-giove-triangolo

Costellazioni. Spiega l'Uai che il mese di dicembre è il periodo migliore per osservare le grandi costellazioni invernali. Potremo ammirare Orione, in tutta la sua bellezza, insieme al Cane Maggiore, al Toro e ai Gemelli.

Meteore. Dicembre è un mese fortunato anche per le meteore, quest'anno soprattutto attorno al 22 dicembre, quando il cielo sarà completamente buio per il novilunio e la conseguente assenza di luce lunare. Si comincia con le delta Arietidi (max 10 dicembre) e le chi Orionidi che potranno essere osservate bene solo nella prima parte della notte, a causa del disturbo lunare. In quei giorni, bisognerà approfittare del fatto che la Luna sorgerà poco prima di mezzanotte. Le chi Orionidi raggiungeranno il picco di massima visibilità tra il 10 e l' 11 dicembre e di tanto in tanto offriranno meteore lunghe e luminose.

Ma le vere protagoniste saranno le Geminidi, associate alle Perseidi, le stelle cadenti di agosto, sia per quantità che per brillantezza. Queste meteore sono particolarmente evidenti tra il 10 e il 15 dicembre e quest'anno ne vedremo tante nella prima parte della notte del 13-14 dicembre.

Nella seconda parte del mese, sarà possibile ammirare le Leo Minoridi (max 19/20 dicembre), le Lyncidi (max 20/21 dicembre) e le Theta Geminidi (max 25/26 dicembre).

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Il cielo di novembre: Giove in primo piano. Poi le stelle cadenti

Solstizio d'inverno: i misteri di questa data

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico