Mars One: la prima missione su Marte

La fondazione Mars One ha annunciato di essere pronta a lanciare la prima missione su Marte senza l’ausilio di esseri umani per il 2018.

Un’ avventura che servirà a testare la tecnologia che potrebbe essere impiegata nel primo insediamento permanente dell’uomo sul pianeta rosso e che aprirà la strada all’invio dei primi colonizzatori umani nel 2025.

In questo primo test, ha spiegato il ricercatore olandese e Ad della fondazione, Bas Lansdorp, ci si avvarrà unicamente di robot e di un satellite per le comunicazioni: “Si tratta del passo più importante e più difficile per portare veramente gli esseri umani su Marte”.

Al progetto, il primo finanziato da enti privati, contribuiranno anche la Lockheed Martin e Surrey Satellite Technology. "Siamo molto entusiasti di questa partnership”, ha aggiunto Lansdorp. “Il nostro sarà il primo veicolo spaziale privato su Marte. Sarà un evento storico”.

L'obiettivo è stabilire un insediamento permanente, mentre entro l’inizio del 2014 Mars One comunicherà agli oltre 200.000 aspiranti astronauti che hanno fatto domanda per sbarcare sul Pianeta Rosso il nome dei quattro vincitori che si sono aggiudicati il viaggio.

Intanto, l’associazione fa sapere che il suo robot sarà in grado di scavare il terreno attraverso un braccio meccanico, proprio come il lander Phoenix, ed estrarre così acqua dal suolo marziano. Un esperimento che dimostrerà com’è possibile impiantare pannelli solari anche anche nello spazio.

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico