Fusione fredda, E-cat: la Svezia crede ad Andrea Rossi

ecat 1mw

Fusione fredda. In Svezia si parla di E-cat: la rete televisiva a pagamento Svt ha infatti dedicato 25 minuti ad Andrea Rossi e alla sua invenzione all'interno del programma 'Vetenskapens Värld', (La scienza del mondo), andato in onda il 17 Dicembre. La trasmissione è disponibile sul web fino al 16 Gennaio (la parte sulla fusione fredda e Rossi inizia al minuto 24:24).

Durante il programma il padre di E-cat ha ricevuto importanti appoggi dal mondo della scienza, in particolare dal fisico Anders Åberg, responsabile per la ricerca sulle nuove fonti di energia a Vattenfall, principale utility di distribuzione dell'energia elettrica della Svezia e una delle più grandi d'Europa. "[E-cat] è qualcosa di nuovo –ha infatti dichiarato lo studioso- É nostra responsabilità come utility dell'energia, ovviamente, controllare le opzioni, e questa è un'opportunità che forse cambierà il mondo".

Åberg quindi gli crede, tanto da sottolineare che secondo lui Rossi non è affatto un truffatore. "È un imprenditore, va avanti non interessandosi di teorie. Vuole solo fare qualcosa che funziona". E c'è di più: all'invenzione di Rossi lo scienziato non attribuisce infatti solo il grande potere che in generale ha una nuova forma di energia, ma anche quello di poter vincere su altre fonti esistenti. "Abbiamo un problema –ha infatti sottolineato- In futuro dovremo sostituire l'energia nucleare (la forma attuale N.d.R.)".

Non è la prima volta che gli svedesi si interessano al lavoro di Rossi e in generale alla fusione fredda. Come aveva ricordato a noi di NextMe Francesco Celani, il gruppo di ricerca guidato da Sven Kullander ha infatti studiato la vicenda, dichiarando che la reazione di E-cat è sicuramente di tipo nucleare. D'altro canto sono sempre svedesi gli imprenditori che avrebbero prima offerto circa 10 milioni di dollari a Rossi, salvo poi ritirarsi non convinti dai risultati degli esperimenti del 6 Settembre a Bologna.

Il 2013 sarà comunque chiave per E-cat: potrebbe infatti essere ricordato come l'anno dell'installazione del primo dispositivo industriale per l'energia termica.

Roberta De Carolis

Leggi anche:

- Fusione fredda, l’E-Cat di Celani funziona: l’intervista esclusiva

Fusione fredda: l’E-cat presentato al convegno di Pordenone. Intervista esclusiva ad Aldo Proia

Fusione fredda, Rossi: “L'E-Cat non produrrà altri materiali”

Fusione fredda, Proia sull’E-Cat: ‘Non abbiamo paura delle lobby dell’energia’ 

E-cat: il futuro dell'energia è pulito e illimitato grazie alla fusione fredda. Intervista a Focardi

Fusione fredda, Abundo: “Vogliamo ottenere energia a basso costo”

Reazione piezonucleare: “Non produrrà energia pulita”. Intervista a Fausto Fiorillo

Alberto Carpinteri sulla reazione piezonucleare: “Si può sfruttare per prevedere i  terremoti”

NextMe.it

ultime

+ lette

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012