Maya: una nuova interpretazione conferma la data del il 21 dicembre 2012 ma esclude la fine del mondo

calendario_maya

La fine del mondo tra un anno circa? No, secondo le ultime scoperte. Quanto rivelato dall'interpretazione della Profezia Maya potrebbe non avverarsi. Uno studioso australiano, Sven Gronemeyer, della Trobe University, avrebbe dato una nuova lettura ai testi dell'antico e misterioso popolo. Secondo lui, ciò che i Maya hanno predetto non riguarderà la fine del mondo, così come la immaginiamo, ma il passaggio ad un'altra era.

La sua nuova interpretazione è stata presentata per la prima volta ieri presso uno dei posti più suggestivi legati ai Maya, il sito archeologico di Palenque, nel Messico meridionale.

Dopo aver esaminato la tavoletta di pietra scoperta a Tortuguero (chiamata Tortuguero 6), nello Stato messicano di Tabasco, lo studioso australiano ha riferito che l'annunciata fine del mondo, letta dagli occhi dei Maya, altro non sareebbe che il ritorno del dio Bolon Yokte alla fine del tredicesimo periodo di 400 anni, che coincide, indovinate un po', proprio con il 21 dicembre 2012.

Niente scenari apocalittici, mega eruzioni vulcaniche, violenti tsunami, eruzioni solari e asteroidi in agguato dietro l'angolo. Ciò che la tavoletta Maya nasconde, secondo Gronemeyer, è la fine di un periodo lungo 5.125 anni dall'inizio del calendario maya, ossia dal 13 agosto 3114 a.C.

Inoltre, secondo lo studioso, la pietra contiene una profezia dell'allora sovrano Bahlam Ajaw, che avrebbe dunque annunciato il ritorno del dio Maya. Secondo il sovrano, Bolon Yokte, dio della creazione e della guerra, sarebbe apparso proprio il 21 dicembre in un santuario di Tortuguero. "Si tratta pur sempre del passaggio di un dio e non necessariamente di un grande salto per l'umanità" ha ribadito Gronemeyer.

glifomaya

Secondo l'esperto dunque “i calcoli sul calendario Maya indicano il completamento della tredicesima Bak'tun, o più semplicemente la fine di un periodo e la transizione verso un nuovo ciclo, anche se tale data è stata caricata da un valore simbolico legato al giorno della creazione". Peccato però che la tavoletta in pietra di Tortuguero abbia una crepa che ha del tutto cancellato l'ultima iscrizione.

Possiamo dormire sonni tranquilli, dunque. Ma proprio qualche giorno fa è stata ritrovata una nuova tavoletta Maya che farebbe riferimento ancora una volta al 2012. Il luogo del ritrovamento è stato il tempio Maya di Comalcalco, sempre in Messico. Ad annunciarlo è stato l'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia (INAH) del Messico. Tuttavia, secondo gli esperti messicani non vi sarebbe alcun riferimento alla fine del mondo.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca

ravenna2017 300x90