Sonda Gaia: L'Esa scopre i segreti della Via Lattea

sonda gaia

Gli scienziati europei stanno preparando il lancio di una sonda che trasformerà la conoscenza che finora si possiede della nostra galassia. Il veicolo spaziale, denominato Gaia, porterà con sé la più grande e più precisa fotocamera del mondo e la utilizzerà per individuare oltre un miliardo di stelle, con una precisione senza precedenti e con l'obiettivo di creare una mappa 3D della Via Lattea.

La grande quantità di dati generati dalla sonda dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) riveleranno il modo in cui la Via Lattea si è formata e come si evolverà nei prossimi miliardi di anni. Inoltre, Gaia individuerà centinaia di migliaia di pianeti lontani in orbita attorno ad altre stelle, indagherà gli asteroidi che orbitano vicino al nostro Sole, fornirà degli utili avvertimenti riguardo qualsiasi probabile rotta di collisione con la Terra e fornirà interessanti riguardo l'energia oscura, la forza misteriosa che si ritiene permei lo spazio.

"Stiamo per riscrivere la mappa stellare e tutti i libri di astronomia che abbiamo scritto nel corso dei secoli", ha dichiarato il professor Mark McCaughrean, consigliere scientifico dell'ESA. "Grazie a Gaia, sapremo come si è formata la Via Lattea. E ci fornirà un sistema di preallarme per gli asteroidi diretti verso la Terra".

La sonda Gaia pesa due tonnellate ed è stata realizzata nel corso di più di un decennio. Il suo lancio è previsto per il 20 dicembre, a bordo di un razzo russo Soyuz in partenza dallo spazioporto dell'ESA, nella Guyana francese. Una volta in orbita, occorreranno diversi mesi per preparare i suoi strumenti e renderli pronti all'uso. La sonda, inoltre, avrà bisogno di cinque anni per completare le indagini della galassia. "Durante il suo ciclo di vita, Gaia registrerà la posizione, la luminosità e la temperatura di ogni oggetto celeste visibile che rientra nel suo campo visivo", ha affermato lo scienziato del progetto Gaia Jos de Bruijne. "Faremo ciò per circa un miliardo di stelle nella Via Lattea".

La telecamera di cui è provvista la sonda possiede un miliardo di pixel e contiene più di 100 rilevatori elettronici separati e può effettuare misurazioni di estrema precisione. "Si può misurare la posizione delle stelle con una precisione di 10 microsecondi", ha precisato il professor Gerry Gilmore, scienziato della missione. "Questo significa che è possibile individuare le stelle con una precisione equivalente alla individuazione di un bottone di camicia sulla Luna. Quando Gaia avrà completato la sua indagine quinquennale, sapremo tutto riguardo quel che si trova all'interno della nostra galassia. Per la prima volta saremo in grado di rispondere a una serie critica di domande: quando, come e cosa c'è fuori la Via Lattea?"

gaia vialattea

Gaia orbiterà intorno al Sole ogni anno, permettendo di scattare fotografie delle stelle da posizioni leggermente diverse nello spazio. In questo modo sarà in grado di creare una mappa 3D della Via Lattea e i suoi strumenti potranno rilevare come queste stelle si muovono nello spazio e in quanto tempo ruotano intorno al centro della nostra galassia. "Una volta che avremo tracciato come le stelle si muovono intorno alla Via Lattea, inizieremo a capire come si è formata la nostra galassia. Crediamo che lo abbia fatto in parte dalla condensazione di un'antica nuvola di polveri e in parte assorbendo altre galassie più piccole nella nostra parte di universo", ha specificato McCaughrean. "E quello che impareremo sulla nascita della nostra galassia sarà cruciale nell'aiutarci a capire come si sono create le altre galassie. Questo è uno dei grandi temi che riguarda l'astronomia moderna e Gaia sta per risolverlo".

La capacità della sonda di misurare oggetti lontani con enorme precisione aiuterà anche gli astronomi nella ricerca di stelle con pianeti orbitanti intorno a loro. Questi pianeti producono una oscillazione attorno alla stella durante la propria rotazione e Gaia sarà in grado di individuare quei sistemi solari lontani.

Federica Vitale

Image Credit: DailyMail

Leggi anche:

- L'Europa in volo tra le stelle: a novembre il lancio di Gaia

- Quell'arachide nel cuore della Via Lattea

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico