Nasa, lanciato Iris, il telescopio spaziale che studierà il Sole

La Nasa ha lanciato un telescopio spaziale per studiare i segreti della bassa atmosfera del Sole. Il nuovo satellite, dal nome Iris (Interface Region Imagining Spectrograph) è partito alle 4.27 ora italiana dalla base miliare di Vandenberg sulle coste della California a bordo dell razzo Pegasus XL, realizzato dall'Orbital Sciences.

"Le sue osservazioni apriranno le porte alla ricerca e daranno delle risposte fino ad oggi lasciate in sospeso", ha commentato Joe Davila, uno dei ricercatori che ha partecipato al progetto della Nasa.

L'obiettivo della missione, che durerà circa due anni, sarà quello di fotografare i movimenti del materiale che avvengono nella regione, misteriosa e piena di energia, che si trova tra la superficie e la corona del Sole. Da quest'area proviene la maggior parte delle emissioni di raggi ultravioletti che hanno un impatto sull'ambiente spaziale circostante e sul clima terrestre.

L'annuncio ufficiale dell'arrivo in orbita di Iris è stato dato dal Launch Manager della Nasa, Tim Dunn. Iris, in particolare, permtterà di comprendere il motivo dell'origine nell'area di venti solari carichi di particelle magnetiche e di predire meglio le tempeste dirette verso la Terra che possono essere di disturbo per le comunicazioni e la rete elettrica, e influire sul clima.

"Grazie a questo satellite saremo in grado di comprendere meglio molte cose, dall'attività solare - ha spiegato il direttore del centro Ames della Nasa a Moffet Field, in California - alla fisica, passando al motivo per cui si originano tempeste" nell'atmosfera solare.

Augusto Rubei

Leggi anche:

- NuStar: il nuovo telescopio spaziale partirà il 13 giugno

- Quegli strani tornado sul Sole

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico