Bigelow Aerospace e Nasa: accordo per modulo gonfiabile sulla Iss

Bigelow Aerospace

La prossima aggiunta accanto alla Stazione Spaziale Internazionale sarà probabilmente un modulo gonfiabile della Bigelow Aerospace. La Nasa ha annunciato di aver concluso con Bigelow un contratto da 17,8 milioni dollari per fornire un nuovo modulo per la ISS. "Il modulo di attività espandibile Bigelow dimostrerà i vantaggi di questa tecnologia spaziale per l'esplorazione futura e gli sforzi commerciali nello spazio", ha dichiarato la Nasa in un comunicato stampa.

Questo sarà il primo modulo costruito privatamente ad essere aggiunto alla stazione spaziale. "La Stazione Spaziale Internazionale è un laboratorio unico nel suo genere che consente importanti scoperte di cui l'umanità beneficia e aumenta notevolmente la comprensione di come gli esseri umani possono vivere e lavorare nello spazio per lunghi periodi", sostiene il Vice Amministratore della Nasa Lori Garver. "Questo accordo di partnership per l'utilizzo degli habitat espandibili rappresenta un passo avanti nella tecnologia all'avanguardia che può permettere agli esseri umani di sopravvivere nello spazio in modo sicuro e conveniente, e fornisce importanti progressi nell'innovazione spaziale commerciale statunitense".

La Nasa rilascerà ulteriori informazioni sull'accordo e sul modulo la prossima settimana, ma i rapporti precedenti hanno indicato che il modulo gonfiabile potrebbe essere usato per aggiungere spazio di archiviazione e di lavoro. Inoltre, il modulo dovrebbe essere certificato per rimanere in orbita per almeno due anni.

L'agenzia spaziale ha discusso con Bigelow Aerospace per diversi anni su come usare la tecnologia gonfiabile di loro proprietà. Nel 2006 la Bigelow ha lanciato il suo modulo di test gonfiabile Genesis I e sembrerebbe ancora funzionante e pare continui a "produrre immagini preziose, video e dati per la Bigelow Aerospace. Si sta ora dimostrando la resistenza a lungo termine della tecnologia espandibile in un ambiente reale orbitale". Un secondo modulo Genesis è stato lanciato nel 2007 ed è ancora funzionante in orbita.

Bigelow Aerospace ha detto che, sebbene il guscio esterno del loro modulo sia morbido, in contrasto con il guscio esterno rigido dei moduli correnti alla ISS, i moduli gonfiabili concepiti con tale tecnologia sono più resistenti agli impatti con i detriti orbitali e i micrometeoroiti. Bigelow utilizza più livelli di Vectran, un materiale che è due volte più forte di Kevlar. Nelle prove a terra, secondo il sito nasaspacefight.com, gli oggetti che potrebbero penetrare nei moduli della ISS rimarrebbero solo metà strada del rivestimento dei moduli Bigelow.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Space X e Bigelow Aerospace: passeggiate spaziali per tutti

- Nasa, moduli gonfiabili presto in orbita

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico