SpaceX: l'aggancio di Dragon alla Stazione Spaziale Internazionale

dragon iss

Aggancio riuscito. La navicella privata Dragon è riuscita a mettersi in connessione con la Stazione Spaziale Internazionale. L'equipaggio a bordo della Iss, l'Expedition 33 ha agganciato con successo la capsula SpaceX Dragon col braccio robotico della stazione circa un'ora fa.

I veicoli, nel corso delle operazioni, stavano sorvolando l'Oceano Pacifico e si trovavano a 250 km di altezza, a ovest di Baja California. Durante l'approccio finale, Dragon ha effettuato una serie di manovre chiamate Go/No-Go, per trovare la posizione adatta. Eseguita una prima serie di approcci a 250 metri, poi a 30 m ed infine a 10, il braccio robotico della Iss ha infine catturato Dragon. Da ore i due astronauti Akihido Hoshide e Sunita Williams erano all'opera con il robot Canadarm2 della Stazione Spaziale per le manovre di aggancio sul lato di Harmony, la parte della ISS rivolta verso la Terra.

Williams e Hoshide trascorreranno gran parte del resto della loro giornata lavorativa nella pressurizzazione dello spazio tra Dragon e la Stazione e dovranno preparare l'apertura del portellone della navicella di SpaceX, che avverrà domani.

dragon aggancio

Dragon rimarrà agganciata alla ISS per 18 giorni, durante i quali l'equipaggio scaricherà oltre 400 chili di forniture per la ricerca scientifica e l'hardware della Stazione. Al termine di tale operazione, il team della Expedition 33 porterà su Dragon il doppio del carico da mandare indietro sulla Terra.

Completata la missione, Dragon si staccherà dall Stazione sempre attraverso il braccio robotico Canadarm2 e tornerà a Terra con un ammaraggio, previsto circa sei ore più tardi nell'Oceano Pacifico, 250 miglia al largo della costa della California meridionale.

Per seguire in diretta le operazioni vai su spacex.com/webcast

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico