Come si mangia sulla Stazione Spaziale Internazionale?

pranzo_iss

È stata una settimana faticosa per gli "abitanti" della Stazione Spaziale Internazionale. L'equipaggio della missione STS- 135 ha trascorso i giorni immediatamente successivi all'aggancio alla Iss e all'ultima spacewalk, effettuata due giorni fa, a sgombrare il modulo Raffaello del carico di rifornimenti di cui era stipato. 4,3 mila chilogrammi di pezzi di ricambio, cibo e indumenti per ricoprire almeno 12 mesi di permanenza sulla Iss, dopo che lo Space Shuttle sarà andato in pensione.

Inoltre, una serie di conferenze stampa ha tenuto impegnati i 4 astronauti americani sugli aggiornamenti riguardo i lavori in corso sulla stazione orbitale. Ma il 14 luglio è stato il giorno dedicato al riposo. Infatti, l'equipaggio si è concesso un tipico pasto americano da condividere in diretta con quanti li hanno seguiti su NasaTV e dal Johnson Space Center. Nel menù, comunque pianificato già prima della partenza, pollo grigliato, fagioli al forno e mais. E, a fine pasto, non poteva mancare il caratteristico dessert stelle e strisce: torta di mele.

È stata un'esperienza molto apprezzata da parte da tutti. Anche da parte di chi assisteva al pranzo dal Mission Control del JSC. "Se stanno pranzando virtualmente, spero possano scaricarlo (il video)", ha detto scherzando il direttore di volo della stazione spaziale Chris Edelen. "Ognuno porterà alla festa il proprio pasto come a qualsiasi altro pranzo al sacco. Si, speriamo di prenderne parte!"

Ma la Iss non si ferma. Subito dopo la pausa, i lavori sono andati avanti regolarmente. E chi ha assistito all'esperienza del pranzo spaziale ha potuto soddisfare la propria curiosità di vedere gli astronauti mangiare e bere. Con normali forchettine e del cibo il cui gusto mai potremo sapere se sia stato davvero buono e gustoso.

Federica Vitale

Leggi tutte le notizie sullo Space Shuttle Atlantis

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico