Dove schiacciare un pisolino nel mondo? Lo dice Google Naps

worldmap

Dove schiacciare una pennichella mentre siete in giro? Lo dice una nuova piattaforma di crowdsourcing che, non a caso, si chiama Google Naps (Nap significa proprio "pisolino"), canzonando il ben più celebre servizio fornito dal colosso di Mountain View, "Maps" appunto.

Non è un pesce d'aprile del giorno dopo, ma una vera parodia, una particolare versione web messa a punto dall'agenzia Kakhiel di creativi olandesi. Attivando la geolocalizzazione, Google Naps è in grado di segnalarvi su una mappa, proprio quella di Google Maps, i posti migliori per un pisolino, per lo più parchi e panchine di tutto il mondo. Così, se per caso vi trovate a passeggio per le strade di qualche città a voi sconosciuta e siete cotti, Google Naps vi indicherà il punto più vicino per rimettervi in sesto.

Insomma, ovunque voi siate, se vi prende una voglia irrefrenabile di un pacifico sonnellino, questa caricatura di Google Maps vi soccorrerà prima dell'abbiocco. Una volta aperta la pagina del sito, vi verrà chiesto il consenso ad usare le informazioni sul luogo in cui vi trovate e immediatamente si aprirà la cartina della città di riferimento.

Per quanto riguarda l'Italia, c'è ancora molto poco in lungo e in largo della Penisola. Ma potreste gestire voi stessi i luoghi della vostra città o di quella che vi sta a più a cuore. A Toronto, per esempio, un utente ha indicato un divano al secondo piano di una biblioteca presso l'Università, definendolo come una "ottima posizione per un pisolino caldo".

Intanto, l'azienda dei Paesi Bassi, che vanta clienti come Vice, Deloitte e Rotterdam Festival, dichiara palesemente l'intento di parodia nei confronti di Google Maps, per evitare – a ragione – eventuali ritorsioni legali. I creativi olandesi hanno lasciato sul sito un messaggio indirizzato ai fondatori di Google specificando che si tratta di uno scherzo. "Non vogliamo danneggiare il vostro brand o altro, ma solo far sorridere tutti i fan di Google", scrivono.

Curioso, non è vero? Speriamo che Google prenda di buon umore la cosa e dimostri che il vecchio motto "Don't Be Evil" ("non essere malvagio") esiste ancora.

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Earth Wind Map: ecco dove soffia il vento in tutto il mondo

- Google Maps cambia faccia e naviga in edifici e musei

- Lassu' sulle montagne con Google Maps

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico