Domotica, fra 10 anni avremo i robot in casa

robot

Entro dieci anni potrebbero arrivare sul mercato, a prezzi abbordabili, robot in grado di aiutare le persone nei compiti quotidiani.

Ashutosh Saxena, assistente universitario di informatica alla Cornell Univeristy, sta lavorando per portare nelle case e negli uffici dei robot in grado di riordinare una camera, assemblare una libreria fai-da-te o svuotare la lavastoviglie, il tutto senza alcun intervento umano.

Così come oggi si compra un’automobile – spiega Saxena – io immagino che tra 5-10 anni la gente acquisterà un robot assistente ad un costo simile a quello di un’auto, se non più basso”.

Una sfida tecnologica sta dando ai robot la capacità di imparare in ambienti incerti. Una cosa è far eseguire ad un robot cose come “raccogli la penna”, “gira a destra” o “ruota di 360 gradi”. Tutt’altra cosa è far capire al robot come raccogliere un oggetto che non ha mai visto o girare in una stanza dove non è mai stato.

Saxena ha concentrato l’attenzione su come le macchine raccolgono le informazioni in ambienti sconosciuti e disordinati. Utilizzando una telecamera, "un automa può infatti analizzare un oggetto – come una tazza o un piatto – e capire il modo migliore per afferrarlo", spiega l'esperta. "Questo genere di tecnologia, alla fine, potrà diventare l’abilità di base per un robot sviluppato in grado di svuotare, ad esempio, una lavastoviglie".

Antonino Neri

Cerca