L'ologramma dallo smartphone, proprio come in Guerre Stellari

Lo stavamo aspettando da anni, ricordando la Principessa Leila apparire davanti a Luke Skywalker tramite un ologramma nel film cult del 1977 Star Wars. Allora si trattava esclusivamente di un'opera di fantascienza, oggi la possibilità di vedere l'immagine live 3D della persona dall'altra parte della cornetta del telefono è destinata a diventare realtà.

Più precisamente, è destinata a diventare realtà se si ricorrerà a un qualsiasi smartphone. La notizia è stata riportata in questi giorni dai media internazionali. Si tratta di una tecnologia futuristica lanciata dalla Leia Display Systems, una società polacca che prende il nome proprio dell'eroina di Star Wars (Leia nella versione originale).

Effettuare una chiamata in 3D sarà semplice. Basterà sedersi di fronte a una telecamera appositamente adattata con due lenti e un microfono. Nelle lenti verranno riflesse due immagini, che si fonderanno per formare una versione tridimensionale che potrà essere trasmessa via internet a un'altra persona.

Così a ricevere l'immagine sarà un dispositivo che la materializzerà come ologramma attraverso un proiettore laser su uno 'schermo' di vapore acqueo, 65 per 65 centimetri, e che trasmetterà l'immagine in tre dimensioni. La Leia Display Systems assicura che la sua invenzione inizierà ad essere diffusa commercialmente già nei prossimi cinque anni. In queste settimane la compagnia sta lavorando a version più contenute per quanto riguarda l'immagine.

Il progetto, che dimostra quanto la tecnologia in materia di dispositivi mobili si stia sviluppando rapidamente, ricalca l'iniziativa assunta di recente anche dalla HP Labs, che ha ideato alcuni video-ologrammi visibili ad occhio nudo, ossia senza il bisogno di occhiali o lenti speciali. In pratica, tali video possono essere osservati da ben 200 diversi punti e angolazioni, come camminare intorno ad un oggetto reale.

Nel complesso, la speranza dei ricercatori è che in un prossimo futuro la tecnologia 3D possa essere adattata a nuovi tipi di interfaccia per l'utente sui dispositivi elettronici portatili, per quanto riguarda i giochi e la visualizzazione dei dati.

Capablanca

Leggi anche:

- Televisione, il 3D senza occhialini è più vicino

- Stampanti 3D: una porta per la quarta dimensione

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico