Samsung Galaxy S5: la navigazione sul web con i movimenti della testa

s5

Non solo eye tracking. Il futuro smartphone di Samsung, il Galaxy S5, potrebbe essere controllato anche coi movmenti della testa. Sebbene si tratti solo di indiscrezioni, non è affatto improbabile che la società coreana pensi a tale soluzione per il suo prossimo telefonino intelligente.

L'8 gennaio scorso, l'European Patent Office ha dato l'ok per un brevetto di Samsung che riguarda l'uso dei dispositivi attraverso dei gesti che includono, tra gli altri, anche i movimenti della testa.

Il Samsung Galaxy S4 già include alcune funzionalità basate sui gesti come Smart Stay e Smart Scroll, ma sembra che il Galaxy S5 introdurrà versioni avanzate rispetto a quelle presenti negli attuali telefoni.

In particolare, il brevetto descrive la capacità di strizzare l'occhio o di annuire con la testa per controllare le funzioni specifiche dell'S5. Lo smartphone dovrebbe anche rispondere al movimento della testa verso sinistra per tornare indietro di una pagina del browser e a destra per passare a quella successiva.

Il rilevamento head tracking sarà realizzato suddividendo l'immagine ricevuta dalla fotocamera frontale in sezioni specifiche. La fotocamera dovrebbe seguire il cambiamento di una sezione particolare, come un gesto dovuto al movimento della testa e di conseguenza, comunicarla allo smartphone che dovrà a sua volta svolgere la funzione associata.

Anche se il deposito del brevetto elenca una data di pubblicazione, gennaio 2014, in realtà è stato depositato il 5 luglio2013. Ciò rende ancora più probabile il fatto che tale sistema possa essere introdotto col Galaxy S5.

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Samsung Galaxy S4 vs iPhone 5: caratteristiche a confronto

- Le 12 rivoluzionarie funzioni del nuovo Samsung Galaxy S4

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico