Motorola presenta Ara, lo smartphone fai-da-te

ara motorola

È il turno di Motorola nel lanciare il suo nuovo smartphone. Non uno a caso però. Ma fai-da-te. Costruire il proprio computer, infatti, è ormai demodè. Dunque, ora a mettere in pratica le doti talentuose di costruttori “della domenica” ci pensa Motorola, letteralmente sfidandovi a costruire uno smartphone.

L'azienda di proprietà di Google ha annunciato, infatti, il suo Project Ara, la nuova piattaforma hardware libera, aperta alla creazione di smartphone modulari. "Vogliamo fare per l'hardware quello che la piattaforma Android ha fatto per il software: creare un vivace ecosistema di sviluppatori di terze parti, abbassare le barriere per favorire l'accesso, aumentare il ritmo di innovazione e comprimere notevolmente i tempi di sviluppo", ha dichiarato il team di Motorola Advanced Technology in un post sul proprio blog.

Mentre, dunque, Motorola già consente agli utenti di personalizzare alcuni elementi del design esterno dei suoi telefoni Moto X, il nuovo progetto permetterà agli stessi di scegliere il look e il funzionamento interno del proprio telefono e, infine, avere la possibilità di cambiarlo quando ci si è annoiati. "Il nostro obiettivo è quello di guidare un rapporto più riflessivo, espressivo e aperto tra gli utenti, gli sviluppatori e le loro telefoni. Per dare la possibilità di decidere come deve apparire il telefono, quanto dovrebbe costare e quanto utilizzarlo", si legge nel post.

Lo schema del design di Project Ara comprende ciò che l'azienda chiama un endoscheletro (o endo) e alcuni moduli. L'endo è il telaio strutturale che contiene tutti i moduli in un'unica disposizione, mentre un solo modulo può essere qualsiasi cosa, da un nuovo processore applicativo di un nuovo display alla tastiera, da una batteria supplementare ad un'altra unità hardware personalizzabile.

project ara

Motorola sta lavorando con Dave Hakkens, il creatore di Phonebloks, ad un concept di smartphone che metta insieme tutti i componenti hardware mutevoli. L'azienda ha in programma una versione alpha del corredo del modulo per gli sviluppatori (MDK – Module Developer's Kit), il cui lancio è previsto per l'inverno, e rende noto che inoltrerà anche un invito agli sviluppatori per iniziare a creare i moduli per la piattaforma di Ara.

Federica Vitale

Image Credit: Motorola Blog

Leggi anche:

- Moto X: la prima pubblicità USA dello smartphone di Google e Motorola

- Motorola X, le novità. E su Amazon al via i preordini dell'HTC One

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico