Creato l'orologio che perde un secondo ogni 5 miliardi di anni

orologio atomico

Creato l'orologio più preciso del mondo. Basato sullo stronzio, è talmente preciso da non perdere né guadagnare un secondo in circa 5 miliardi di anni se potesse funzionare così a lungo. Tale periodo di tempo infatti supera la vita della Terra dalle sue origini ai giorni nostri: 4,5 miliardi di anni.

Manipolare il tempo è da sempre un desiderio dell'uomo e lo è anche misurarlo. Il miglior tentativo finora noto è quello appena effettuato dallo studio congiunto della University of Colorado Boulder e il National Institute of Standards and Technology (Nist). Il nuovo orologio atomico ha già stabilito nuovi record mondiali sia per la precisione che per la stabilità.

Dotato di un reticolo di stronzio, l'orologio è il 50 per cento più preciso del detentore del record degli ultimi anni, l'orologio quantistico in itterbio del NIST. La precisione si riferisce a quanto strettamente l'orologio si avvicina alla vera frequenza di risonanza dei suoi atomi di riferimento, che oscillano tra due livelli di energia elettronica. La stabilità determina in parte il tempo che un orologio atomico utilizza per ottenere le migliori prestazioni attraverso una media continua.

Abbiamo già in programma di spingere le prestazioni ancora di più”, ha detto Jun Ye, professore di fisica della University of Colorado Boulder.

Jila

La definizione internazionale attuale di unità di tempo richiede l'utilizzo di orologi atomici basati sul cesio, come l'attuale NIST-F1. Quindi solo questi ultimi sono stati considerati accurati, anche se i colleghi basati sullo stronzio garantiscono una migliore precisione. Questi ultimi funzionano a frequenze ottiche, di gran lunga superiori a quelle delle microonde utilizzate negli orologi al cesio. Grazie al lavoro del NIST, le organizzazioni di ricerca di tutto il mondo potrebbero un giorno optare per queste nuove metodologie come nuovi standard di cronometraggio dalla comunità internazionale.

L'orologio di stronzio è il primo ad aver conquistato i record mondiali sia per la precisione che per la stabilità dal 1990 ad oggi, quando vennero introdotti i primi orologi al cesio. Negli ultimi dieci anni, i rapidi progressi nella sperimentali del NIST e di altri laboratori hanno sorpreso anche alcuni tra i maggiori scienziati, grazie anche ai risultati raggiunti oggi.

Lo studio è stato pubblicato su Nature.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Tikker: l'orologio che calcola l'ora della morte

- Jeff Bezos e l'orologio che durerà 10 mila anni

- ESA: nel 2014 un orologio nello spazio

Cerca