Da Zackees i guanti sensoriali per proteggere i ciclisti

Almeno 677 ciclisti sono morti nel 2011 negli Stati Uniti, mentre altri 48 mila sono rimasti feriti in incidenti in cui sono stati coinvolti anche automobili e moto. Per questo la compagnia Zackees ha deciso di lanciare sul mercato dei guanti avveniristici in grado di segnalare i pericoli stradali e proteggere gli amanti della bicicletta.

Il progetto, proposto su Kickstarter, il popolare sito web di crowd funding, consiste in dei guanti dove sono stati impiantati dei led luminosi e dei sensori capaci di segnalare la propria presenza e i propri movimenti agli altri mezzi presenti in strada.

Basta congiungere il pollice e l'indice mentre si poggiano le mani sul manubrio e i guanti raccoglieranno la luce circostante accendendo un spia luminosa. Questo grazie ad un piccolissimo processore cucito nella parte superiore di ogni guanto.

Il sistema non è però del tutto nuovo. C'è infatti un'altra società nipponica ad aver ideato già un dispositivo simile, anche se ancora non ha lanciato il prodotto sul mercato. Zach Vorhies, uno dei due co-fondatori della stessa Zackees, ha cominciato a sperimentare il connubio abiti e tecnologia qualche anno fa.

Iniziò come ingegnere informatico presso Google, dove si dedicò totalmente ai disegni del futuro. Poi ad agosto la svolta, e insieme al suo socio Murat Ozkan ha deciso di lanciare il suo progetto innovativo di guanti per ciclisti investendo circa 60 mila dollari.

Al momento, su Kickstarter sono disponibili due versioni: il guanto standard, con una batteria non ricaricabile dal costo di 59 dollari che dura dai tre mesi ai sei mesi, e una versione ricaricabile, che parte da 99 dollari e dura dai cinque agli 11 giorni.

Ogni guanto è totalmente plastificato, in modo che possa resistere anche alla pioggia. Entrambe le versioni saranno disponibili a partire dal prossimo maggio. “Questo è solo l'inizio - ha detto Vorhies – amo l'arte e sento la necessità di dover fare qualcosa di bello e di utile”.

Capablanca

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- TV: in futuro sarà...indossabile

- Cnr: creata la maglietta intelligente che monitora il sudore

Cerca