Il computer diventa più intelligente studiando online

futuro computer

Computer vision: può un computer andare a scuola? Certo se gli si forniscono tutti i dati. Un programma sperimentale denominato non a caso Never Ending Image Learner sta sottoponendo ogni giorno e per tutta la settimana un computer della Carnegie Mellon University a una serie infinita di immagini online. Per farlo diventare più intelligente.

Così facendo, infatti, secondo gli scienziati, si forniscono al calcolatore nozioni e conoscenze che magari sono scontate per gli esseri umani.

"Le immagini sono il modo migliore per imparare proprietà visive", ha dichiarato Abhinav Gupta, assistente professore di ricerca in Robotics Institute della Carnegie Mellon, al sito statunitense di Computerworld , ma anche "un sacco di informazioni sul senso comune del mondo. Le persone imparano questo da soli e, con [ il programma], speriamo che i computer potranno fare altrettanto".

Ed è così che, secondo le regole della computer vision - quella branca della tecnologia in cui un sistema informatico è in grado di identificare persone e oggetti nelle immagini, relazionarle con i colori, oggetti sul fondo e distanze - i computer imparano le abitudini delle persone e alcune nozioni comportamentali di base. Un vero e proprio programma di "autoeducazione", col quale sono state già imparate 2.500 associazioni da migliaia di istanze. Grazie alla computer vision, infatti, il cluster dell'università ha analizzato a partire da luglio circa 3 milioni di immagini, etichettando 1.500 tipi di oggetti.

E i libri di testo? Primo tra tutti il mega mondo di Facebook, naturalmente, con i suoi 200 miliardi di immagini e più.

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Computer del futuro: vicini alla 'singularity'?

- In futuro sul PC ci identificheremo col pensiero

- Titan, il supercomputer più veloce del mondo

Cerca