iBancomat: per prelevare i soldi bastera' lo sguardo

iBancomat

Effettuare un prelievo al bancomat con il solo sguardo. Basta pin e codici segreti, insomma. Un'operazione, quella del prelievo dei contanti, sempre più sicura e sicuramente al riparo da occhi indiscreti e dalle più svariate e fantasiose tecniche criminali che catturano i dati delle carte inserite o che si servono di microcamere e tastiere sovrapposte alle originali.

La nuova rivoluzionaria tecnologia, dunque, ci permetterà di inserire il pin segreto semplicemente guardando il display dello sportello. L'idea è interamente italiana e si deve ad una società, SR Labs. Specializzata nello sviluppo della lettura dei movimenti oculari applicata a prodotti e progetti.

Eye tracking, spiega la società, è una tecnica di registrazione dei movimenti dei nostri occhi. Si può utilizzare in diversi settori, dalla ricerca medica e scientifica alle ricerche di mercato. In pratica, questo semplice sistema non memorizza alcun dato, come invece capita nelle scansioni della retina e le registrazioni digitali, ma rileva semplicemente i movimenti oculari, senza alcun impatto sulla privacy. Basta fissare il numero per un paio di secondi e la macchina esegue la scansione del nostro sguardo e, quando ci avvisa di aver riconosciuto la cifra da noi indicata, prosegue alla fase successiva.

iBancomat, questo il nome dato alla nuova tecnica di prelievo bancario, dovrebbe in questo modo rendere più sicura un'operazione delicata. Ed è stato pensato, appunto, con questo intento. Che, a dire il vero, è un valido artificio anche per gli anziani e i diversamente abili, i quali autonomamente potranno usufruire del servizio.

Una battaglia alla clonazione delle carte di credito, quindi, che si propone di porre fine ai prelevamenti non autorizzati. Basandosi sul movimento dello sguardo, infatti, restano vani i tentativi di filmare i movimenti delle nostre mani, sia nella registrazione del codice di accesso sia nelle successive operazioni se si preferisce continuare ad interagire con lo sguardo. Una volta entrati nel nostro conto, infatti, è possibile continuare ad effettuare le operazioni nel modo tradizionale.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Lo sguardo rivela ciò che stiamo per dire

- Politica: dimmi che sguardo hai e ti dirò chi voti

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico