Staminali: in arrivo la carne artificiale

hamburger

Carne artificiale creata a partire dalle cellule staminali animali per combattere la fame nel mondo. Ci stanno lavorando alcuni ricercatoti dell'Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, che entro sei mesi realizzeranno la salsiccia artificiale. Entro un anno si attende invece l'hamburger.

Utilizzando le staminali dei maiali, gli studiosi sono riusciti a ricreare in laboratorio la salsiccia artificiale, mentre a partire da quelle delle mucche daranno vita tra qualche tempo all'hamburger.

Di certo non si tratterà di un prodotto commerciale o comunque commerciabile visto che il costo si aggira attualmente sui 250 mila euro. Dall'aspetto leggermente più chiaro e certamente meno invitante rispetto alla carne vera e propria, il nuovo alimento artificiale non è stato ancora assaggiato visto che per legge non può essere consumato del materiale realizzato in laboratorio a partire da tessuti animali.

Ma il problema, secondo gli esperti, potrà essere risolto utilizzando un nutrimento sintetico per le cellule staminali.

Tuttavia, quanto è salutare questo tipo di carne? Per gli italiani non molto. È quanto emerge dall'indagine Eurobarometro illustrata da Coldiretti, secondo cui tre italiani su quattro, il 73 per cento, sarebbero “preoccupati dall’applicazione di nuove tecnologie ai prodotti alimentari che hanno portato per ultimo alla produzione di carne artificiale in laboratorio”.

Attualmente con la sperimentazione - riferisce la Coldiretti - si sono ottenute strisce di tessuto lunghe 2,5 centimetri e larghe meno di 1 centimetro di consistenza molliccia e di colore grigio perché non c'è sangue”.

Diffidare da tali innovazioni, questo il motto di Coldiretti: “Come hanno dimostrato le esperienze del passato a partire dalla mucca pazza (Bse), le innovazioni in un settore come quello alimentare particolarmente esposto ai rischi per la salute deve percorrere la strada della naturalità e della sicurezza ma soprattutto deve confrontarsi con i rilevanti problemi di natura etica che pongono le nuove tecniche”.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico