La pulizia dei denti? Oggi si fa con un'app collegata allo spazzolino

Oral-B-app

La pulizia dei denti, oggi, si fa con lo smartphone. Parola di Oral-B, la società di igiene dentale, che ha realizzato il primo spazzolino in grado di inviare informazioni al proprio telefono.

Poche cose sono così semplici come il pulire i denti. O, almeno, questo siamo portati a credere. Azioni di routine, come applicare il dentifricio, lavare per bene i denti e risciacquare. Sembra, tuttavia, che molti di noi non lo facciano correttamente. Un errore comune, infatti, sembra essere quello di non dedicare a questa necessità il tempo dovuto.

Ma ora l'aiuto è a portata di mano. E si svela nella forma improbabile di uno smartphone. Quest'ultimo visualizza i messaggi che veicolano informazioni riguardo al modo appropriato in cui ci si lava e se lo stiamo facendo correttamente, magari fornendo e suggerendo alcuni miglioramenti.

In pratica, dei collegamenti sono connessi al dispositivo iPhone o Android tramite la tecnologia Bluetooth e il tutto mediante un'app che consente di seguire le istruzioni sullo schermo. Se ci si lava troppo forte, ad esempio, il telefono riceve i segnali dallo spazzolino e visualizza un avviso per evitare di danneggiare le gengive. Inoltre, alla fine del lavaggio, lo smartphone visualizza un riepilogo di quanto bene si siano spazzolati i denti, con i dovuti consigli su cosa si potrebbe migliorare la volta successiva. L'applicazione può anche essere personalizzata con l'aiuto di un dentista, per consigliare all'utente il modo per prestare maggiore attenzione ad alcune zone della bocca.

Il produttore Procter&Gamble ha lanciato questo spazzolino 2.0 al prezzo di 199 sterline e si prevede che la vendita in Gran Bretagna possa essere avviata nel mese di giugno. Notizie su prezzi e reperibilità negli altri paesi, però, sono ancora attese.

L'applicazione, dal canto suo, sarà disponibile gratuitamente su iPhone e Android. Questa, oltre a fornire all'utente le informazioni sull'adeguata pulizia, è legata ad un grafico che mostra i denti evidenziandoli durante il lavaggio. A disposizione sei modalità che cambiano il movimento dello spazzolino: pulizia quotidiana, pulizia profonda, sbiancamento, cura delle gengive, sensibilità e, infine, pulizia della lingua. L'app memorizza anche i dati dell'utente in modo da poterne visualizzare le abitudini di strofinamento in un grafico giornaliero, settimanale o mensile. Decisamente utile per i genitori che vogliono monitorare la corretta igiene orale dei loro figli.