Microsoft Office: finalmente l'app per l'iPad?

office_ipad

Redmond vs Cupertino. Ma questa volta non si tratta di una sfida all’ultimo tablet o smartphone. Secondo quanto riportato dal Daily, l’emagazine di News Corp., che a sua volta cita fonti anonime, Microsoft sarebbe in procinto di mettersi al lavoro per escogitare una App per portare la sua suite Office su iPad.

La notizia sta letteralmente rimbalzando di sito in sito e in ogni angolo degli Stati Uniti. E non solo. I dibattiti sono più che accesi e si attendono conferme o smentite. Ad ogni modo e comunque vada, l’annuncio avvicinerebbe due colossi: Microsoft e Apple.

La App Office per iPad sarebbe ideata per porsi in netta concorrenza con quella offerta da iWorks di Apple, nota per le proprie soluzioni come Pages, Keynote e Numbers. Per restare in linea con il prezzo in genere molto basso delle applicazioni dello store Apple, la App Office sarebbe offerta al costo di circa 10 dollari, dieci volte più basso dello stesso sistema per desktop.

Una proposta, quella di Microsoft, con il chiaro obiettivo di rendere più fruibile le attuali piattaforme web based su Mac che consentono solo la visualizzazione e non l’editing dei documenti Word, Excel e PowerPoint. Quanti intendono usare lo smartphone e il tablet per finalità lavorative, vedrebbero dunque un netto miglioramento nella possibilità di usufruire dei propri documenti in qualsiasi momento.

Inoltre, Microsoft potrebbe anche decidere di offrire su iPad una versione Starter di Office 2010. Le versioni di Word ed Excel sarebbero accessibili in formato ridotto e alleggerito e, soprattutto, a titolo gratuito o semigratuito. Una promozione intesa a convincere gli utenti ad acquistare la versione estesa e completa delle funzionalità della suite.

Si tratta di un passo importante che apre i servizi enterprise all'interoperabilità con le applicazioni mobili", ha spiegato Sandy Gupta, general manager Microsoft. E proprio in questi giorni, il colosso di Redmond starebbe concludendo un accordo con Agreeya Mobility per mettere a punto il pacchetto concepito per il trasferimento di Office su Apple iOS o Google Android. E non solo. La licenza accordata ad Agreeya Mobility potrebbe estendersi ad una serie di applicazioni concepite per i device mobili e compatibili con quelli in uso tra i prodotti Microsoft, tra i quali Windows, Active Directory e Share Point.

Solo rumors, per il momento. Ma si sa che quando tali voci si fanno sempre più insistenti, qualcosa potrebbe davvero accadere. Non prima del prossimo mese di marzo. Occorrerà attendere, dunque. E mentre si cerca di appurare la fondatezza di questa possibile unione Microsoft/Apple su iPad, il condizionale è d’obbligo.

Federica Vitale

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico