Facebook: perché lo usiamo?

logo facebook

Vi siete mai posti la domanda: "Perché la gente usa Facebook"? Lo hanno fatto gli esperti dell'Università di Boston, che hanno cercato di capire cosa abbia spinto gli attuali 800 milioni di utenti del social network ad avere una propria pagina personale.

Secondo Ashwini Nadkarni e Stefan G. Hofmann il social network risponde a due bisogni primari dell'uomo: il bisogno di appartenenza e la necessità di auto-rappresentazione. Lo studio riconosce inoltre fattori demografici e culturali che si riferiscono alla necessità di appartenenza, e la variazione dei tipi di personalità.

La ricerca in primo luogo definisce i siti di social networking (SNSS) come "servizi basati su Internet che danno agli individui tre possibilità: la capacità di costruire un profilo pubblico o semi-privato, l'individuazione un elenco di altri utenti con i quali viene stabilita una connessione condivisa e la visualizzazione e traccia delle connessioni effettuate da persone fisiche e altri”.

Ma chi usa Facebook? Le donne sono più propense a farlo rispetto agli uomini, secondo uno studio condotto in Spagna qualche anno fa. Ma alla base, qual è la motivazione? L'utilizzo di Facebook è influenzato anche da fattori esterni, come il background culturale, le variabili socio-demografiche e i tratti della personalità.

Come si evince dallo studio, pubblicato su Readwriteweb, occorre prima sapere sapere chi lo utilizza. E in base al precedente rapporto citato, pubblicato su Journal of Computer-Mediated Communication, le donne e le minoranze etniche sarebbero lo zoccolo duro del social network.

Per quanto riguarda la personalità, anch'essa influenza la vita social su Facebook. Ad esempio, dai profili degli estroversi si evince una vita altrettanto attiva e movimentata, con un numero di “amici” più elevato rispetto alle personalità più introverse. Queste ultime però sarebbero quelle che trascorrono più tempo a navigare su Facebook insieme a chi nutre poca stima nei confronti di sé stesso.

E voi? Quali motivazioni vi hanno spinto ad attivare il profilo personale su Facebook?

Francesca Mancuso

Cerca