Nasa: il futuro dello spazio targato USA

endeaovur_ritorno

La missione STS- 134 è da pochi giorni giunta al termine, mentre la prossima ed ultima, la STS- 135 segnerà il definitivo pensionamento dell'era degli Space Shuttle. Ma mentre si conclude un'epoca, a terra si decide del futuro del programma spaziale. E alcuni illustri nomi, che in passato sono stati protagonisti dell'approdo dell'uomo sulla Luna, si espongono con ipotesi sui progetti per raggiungere lo spazio.

Neil Armstrong, Jim Lovell e Gene Cernan sono solo alcuni di quegli eroi del passato spaziale che guardano con speranza ed entusiasmo una nuova restaurazione degli antichi splendori della partecipazione in prima linea degli Stati Uniti nelle missioni spaziali.

Malauguratamente, queste speranze dovrebbero essere spalleggiate da dati concreti e, soprattutto, da una consapevolezza più approfondita di quel che sarà la politica di Obama. Un tam tam gira in rete e nei corridoi della Nasa: "Obama intraprenderà la logica di JFK?".

L'amministrazione Obama ha certamente ereditato un programma spaziale in declino e pieno di crepe. Dopo otto anni di ostacoli e insuccessi, il budget è precipitato vorticosamente. Ci vorranno parecchi anni affinché si potrà reinvestire denaro in progetti di missione di lunga durata o in altre concernenti il procedere oltre l'orbita terrestre.

Tuttavia qualche spiraglio sembra aprirsi. Una collaborazione tra Casa Bianca, Nasa e Congresso sembra essere più orientato nell'investimento a favore della Stazione Spaziale Internazionale, ritenuta un efficiente laboratorio per testare le nuove tecnologie. A terra, al contrario, si cercherà di accorciare le distanze temporali tra l’entrata in pensione degli shuttle e la capacità degli US di raggiungere nuovamente l'orbita grazie alle proprie navicelle.

Ad ogni modo, oltre a questi progetti concreti, se ne affiancano altri dal sapore più visionario e quasi fantascientifico. Come quello che prevede di raggiungere Marte o di inviare un intero equipaggio sugli asteroidi, in vero e proprio stile 'Armageddon'.

Ma la Luna sembra ancora così lontana?

Federica Vitale

Cerca