RHOME for denCITY: la casa del futuro in gara in Francia

rhome cover

La casa ecologica del futuro potrebbe essere stata progettata in Italia. In gara in Francia, al Solare Decathlone Europe 2014, c'è un progetto italiano, selezionato tra i 20 finalisti a livello mondiale: è RhOME for denCity.

Unico progetto nostrano a partecipare, RhOME for denCity è stata progettata dal team dell'architetto Chiara Tonelli del dipartimento di Architettura dell’Università di Roma Tre. Un edificio a due piani, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico e costruito con materiali ecologici e di recupero.

Domenica, 5 container contenenti il prefabbricato sono arrivati in Francia, dove verranno ricostruiti presso la Cité du Soleil, in fase di allestimento. Qui sarà installato solo il piano superiore del complesso proposto per Tor Fiscale, a Roma, e formato da cucina, soggiorno e camera da letto.

La casa del futuro, a differenza di oggi, oltre alle tecnologie intelligenti, seguendo il modello di RhOME for denCITY sarà dotata di sistemi passivi, uso di materiali naturali e rinnovabili, riutilizzo e riciclo, produzione di energia solare e utilizzo di sistemi ad alta efficienza. E tutto cercando di ridurre al massimo i consumi e di sfruttare le caratteristiche climatiche del luogo in cui sorgerà l'abitazione. Nel caso di RhOME for denCity è Roma.

rhome-sde2014

Spiegano i progettisti, che uno dei principali problemi del clima di Roma è rappresentato dal caldo estivo. Per questo, sono state scelte alcune strategie passive come ad esempio la progettazione dell'involucro edilizio, l'ombreggiamento estivo attraverso le logge, l'inerzia termica garantita da masse termiche naturali e la ventilazione naturale garantita dalle aperture posizionate in modo tale da dare luogo ad una ventilazione incrociata. Più spazio alla luce naturale, attraverso l'uso di schermi ombreggianti fotovoltaici.

Attenzione per l'ambiente ma grazie all'uso delle più moderne tecnologie. Del progetto fa parte una nuova versione di SEM, Smart Energy Management, un sistema in grado di rendere gli utenti domestici sempre informati sui consumi, suggerendo anche comportamenti e strategie ottimizzati in base al proprio stile di vita e agli elettrodomestici usati. È stato calcolato infatti che, attraverso la sola misurazione di consumi e con il controllo continuo del funzionamento degli impianti, è possibile ottenere nelle abitazioni un risparmio fino al 20%.

Il vincitore di Solar Decathlon sarà decretato il 12 luglio. Solo allora sapremo se la casa del futuro sarà targata Italia.

Francesca Mancuso

Foto: Rhomefordencity

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

RhOME for denCity, il progetto italiano in gara alle olimpiadi delle case ecologiche

MED in Italy: la casa italiana efficiente parte per Madrid

Frigo intelligenti e lavatrice connessa: ecco come sara' la casa del futuro

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico