Marte sul web, anche in Italia

marte_web

Il sito internet della telecamera ad alta risoluzione HiRISE, che dal 2006 osserva e fotografa il pianeta Marte, da qualche giorno ha anche la versione italiana, grazie al lavoro compiuto dai traduttori volontari reclutati in rete. La notizia è apparsa il primo giorno di Aprile sul sito dell’Agenzia Spaziale Italiana.

HiRISE (High Resolution Image Science Experiment) è stata montata sulla Mars Reconnaissance Orbiter (Mro), una sonda della Nasa lanciata il 12 Marzo 2005, che ha il compito di analizzare dettagliatamente il pianeta allo scopo di individuare un eventuale sito di atterraggio in future missioni, durante le quali l’apparecchiatura dovrebbe fornire anche un canale di trasmissione Marte-Terra a banda larga (come la tecnologia Internet Adsl). Tale obiettivo viene perseguito mediante la ricerca di acqua e l'analisi della sua atmosfera e geologia. La sonda è dunque polifunzionale e consente l’ottenimento di molti dati su analisi differenti in relativo poco tempo.

La telecamera pesa 65 Kg ed è stata costruita sotto la direzione del Lunar and Planetary Laboratory dell'Università dell'Arizona (Usa) da Ball Aerospace & Technologies Corp con un costo complessivo di 40 milioni di dollari. Consiste in un telescopio riflettore da 0,5 metri, il più largo di qualunque missione nel profondo spazio, tanto da permettere l’ottenimento di fotografie con una risoluzione fino a 0,3 metri. Ha inoltre la possibilità di catturare immagini a colori nelle bande del rosso, del verde, del blu e dell'infrarosso e di esplorare Marte in 3D in modo da ottenere informazioni sulla sua composizione.

Il sito web in italiano sicuramente sarà un utile strumento con cui gli appassionati non amanti dell’inglese potranno studiare il pianeta rosso.

Roberta De Carolis

Cerca