Il biotestamento si lascia su Facebook

biotestamento

Comunicare le proprie volontà sul fine-vita attraverso il web. L'ultima trovata sul biotestamento parte proprio da Facebook. Sul social network infatti è possibile trovare un'applicazione, chiamata The Last Wish che consente di comunicare la propria decisione in merito.

Promossa dall’associazione Luca Coscioni e realizzata dalle agenzie Ninja LAB e Mikamai, l'applicazione permette agli utenti di nominare due 'esecutori testamentari' virtuali che, possono all'occorrenza, attivare la pubblicazione del messaggio recante le volontà dell'utente passato a miglior vita.

Così, anche da morti è possibile esprimere la propria opinione sulla bacheca di Facebook, cosa che oggi non è ancora possibile. Ma non è tutto. Grazie all'applicazione, si attiva un meccanismo automatico che invia agli propri amici di Facebook un messaggio personale da parte del defunto.

Ancora una volta il web anticipa i tempi, contemplando un'iniziativa che permetta di esprimere apertamente la propria volontà. Più lenta la questione nella vita reale, dove attualmente in Parlamento si discute sulla legge riguardante il biotestamento.

Francesca Mancuso

Cerca