Quando il mal di testa si previene su internet

malditesta

Un social network bilingue (italiano e inglese) dedicato alla prevenzione e alla riduzione dei disturbi collegati al mal di testa. l'iniziativa lanciata da Franco Mongini, specialista in neurologia dell'Università di Torino, che si realizza in un grande sito internet dove "chiunque potrà interagire, descrivere il proprio problema e scambiare esperienze" sul fastidioso emicrania, che in Italia tocca 8 cittadini su 10.

Mongini, già artefice di un programma educativo sviluppato in Piemonte con cui ha "abbassato la frequenza mensile di cefalea e dolore cervicale e dell'assunzione di farmaci di circa il 40%", fa sapere inoltre che il social network "comprende anche un'area riservata ai medici dove essi potranno acquisire informazioni e discutere i risultati di loro esperienze di ricerca".

Secondo l'esperto dunque, alla luce delle promozioni già avviate nel piemontese, "il programma rappresenta semplicemente la logica espansione, in misura potenzialmente illimitata, delle precedenti iniziative".

Tre gli indirizzi da digitare per accedere alla community: www.nomalditesta.it, www.nocervicale.it, www.noheadneckpain.com.

Augusto Rubei

Cerca