Quanto è irrequieto il Sole

tornado-sole

Dinamico e in movimento: è l'immagine del Sole scattata dalla sonda Iris della Nasa.

Turbolenze di intensità inimmaginabile sono state per la prima volta osservate dal telescopio spaziale che ha il compito di osservare una zona del Sole impossibile da studiare nel dettaglio dai telescopi a Terra.

Si tratta di quella compresa tra la superficie e la parte più esterna dell'atmosfera solare, la cosiddetta corona. Da quest'area proviene la maggior parte delle emissioni di raggi ultravioletti che hanno un impatto sull'ambiente spaziale circostante e sul clima terrestre.

Il satellite Iris (Interface Region Imagining Spectrograph) partì alle 4.27 ora italiana del 27 giugno scorso con dalla base miliare di Vandenberg sulle coste della California a bordo dell razzo Pegasus XL, realizzato dall'Orbital Sciences.

"Le sue osservazioni apriranno le porte alla ricerca e daranno delle risposte fino ad oggi lasciate in sospeso", commentò allora Joe Davila, uno dei ricercatori che ha partecipato al progetto della Nasa. E finora, infatti, non ci sta deludendo.

Leggi anche:

- Il sole come non lo abbiamo mai visto http://www.nextme.it/scienza/universo/sistema-solare/6092-sole-iris-nasa

Cerca