Scoperti batteri alieni sulla Terra: vivono nell'arsenico

Mono_Lake_008

Scoperti dei batteri alieni sulla Terra. Questo il tema centrale della conferenza stampa annunciata ieri dalla Nasa per svelare l'esistenza di altre forme di vita nello spazio.

E invece pare che gli extraterrestri ci siano, ma sul nostro pianeta, ed in particolare in fondo al Mono Lake, nel Parco Nazionale di Yosemite, in California, una lago ricco di arsenico. Si tratterebbe di un batterio che usa l'arsenico per sopravvivere e questa capacità.

Secondo l'agenzia spaziale americana, pertanto, aumentano le possibilità che una forma di vita simile possa "vivere su altri pianeti che non hanno la nostra atmosfera".

"Se questi organismi utilizzano l'arsenico nel loro metabolismo, ciò dimostra che ci sono altre forme di vita rispetto a quelle che conosciamo. Sono alieni, ma alieni che condividono lo stesso nostro ambiente", si legge in una nota diffusa dalla Nasa in queste ore.

Tuttavia, ancora non si ha la certezza di cosa verrà riportato durante l'incontro fissato dall'agenzia governativa per oggi alle 20 (ora italiana), presso la sede di Washington.

Durante l'evento, si legge in un altro comunicato della Nasa circolato ieri tra le agenzie, si discuterà riguardo a "un risultato di astrobiologia, che avrà un impatto sulla ricerca di prove di vita extraterrestre. L'astrobiologia è lo studio del l'origine, dell'evoluzione e della distribuzione della vita nell'universo".

Per l'occasione sono stati 'reclutati' un geologo, un oceanografo, un biologo e un ecologista: Pamela Conrad, autotrice di un documento sulla geologia e la vita su Marte, Felisa Wolfe-Simon, Steven Benner che fa parte del 'Titan Team' presso il Jet Propulsion Laboratory e infine James Elser, che lavora con un programma di astrobiologia della Nasa.

Augusto Rubei

Leggi tutti i nostri articoli su Alieni

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico